Seguici su

Cerca nel sito

Cristian Imparato con “Nuove Prospettive” al Palacesaroni di Genzano

Il 25 Maggio tutto pronto per la grande manifestazione "ROCK PER UN BAMBINO 5"

Più informazioni su

Il Faro on line. Si è fatto conoscere grazie al talent show presentato da Jerry Scotti nel 2010, tanto da diventare, in pochissimo tempo, la star del programma madiaset ” Io Canto “, vincendo 9 puntate su 10  al televoto e  1 con il premio giuria. E’ Cristian Imparato, che ha stravinto la finale conquistando un stage negli U.S.A. con il produttore David Foster e presso un’importante accademia di New York . Diventato uno dei giovani artisti più amati della tv italiana e di YouTube, dove i video delle sue strepitose interpretazioni sono tra le più viste del web, dopo la grande vittoria, Cristian ha sempre continuato a far parlare di sè. Raggiunto il traguardo con l’album “Cristian Imparato” e i Finalisti di Io Canto (Live), ricevendone il disco di platino, Cristian  inizia un lavoro da solista, un progetto tutto suo, con brani inediti.  Poniamo direttamente a Cristian domande in merito.

Cristian, sei tornato con un progetto discografico, un album anticipato dal singolo ” Nuove Prospettive ” con grandissime firme, i fratelli Anzovino e Paolo Audino ( Mina, Boccelli e Celentano ) e con la collaborazione di tanti altri tra noti autori e musicisti; insomma un lavoro davvero importante. Come è nata l’idea di questo album?  
Quando mi è stato proposto di incidere un album tutto mio già mi pareva un sogno. Immaginavo la copertina, il mio nome, canzoni nuove cantate da me: ero felicissimo. Ma la realtà ha superato la fantasia. Sono tutte canzoni bellissime e non vedo l’ora che esca. Gli autori hanno scritto brani stupendi, ma la cosa bella è che hanno spesso chiesto a me cosa avrei voluto cantare, quindi molte canzoni le sento quasi come se le avessi scritte un po’ anche io. Chissà (se avrò la fortuna di fare un altro album) che non possa accadere davvero che io scriva dei testi.

A chi vorresti dedicare questo album?
Risposta facilissima: lo dedico alla mia famiglia, e l’ho scritto anche sulla copertina.Ringraziamenti ne ho parecchi da fare, la lista è lunghissima. Ci sono tante persone che lavorano per realizzare un CD. Poi ci sono tutti gli amici che mi seguono da tre anni con tanto affetto, che mi applaudono ai concerti e che scrivono nella mia pagina facebook; vorrei ringraziarli uno per uno, sono straordinari, sono appunto dei veri amici prima di tutto.
C’ è una canzone in particolare dell’album a cui sei più legato ?Le canzoni sono tutte molto belle e registrandole mi pareva che ogni volta fosse la più bella di tutte. Una che forse mi piace un po’ di più però c’è: si intitola “Da qui cominci tu”, è una canzone bellissima: mi piace moltissimo la musica e il testo è molto intenso ! Basta ! non dico altro, non voglio rovinarvi la sorpresa!

L’ esperienza del soggiorno-studio in America con David Foster, grandissimo produttore discografico di Micheal Jackson, Madonna,Barbara Streisand, Boccelli, Laura Pausini e tanti altri, che ricordo ti ha lasciato?
Sono passati quasi tre anni da quel viaggio. Una bellissima esperienza che ricordo con piacere. Era la mia prima volta fuori dall’Italia e Los Angeles non è proprio dietro l’angolo, ma tutti mi hanno fatto sentire come a casa, anzi David Forster mi ha proprio fatto stare a casa sua e con la sua famiglia. Poi a New York ho frequentato un corso in una importante accademia con un bravissimo maestro V.P. Boyle, che mi ha insegnato moltissimo.

Qual è l’insegnamento più importante che hai ricevuto e come giudichi la tua esperienza fino ad oggi?
Se intendiamo dalla musica e dal canto, credo che il più grande insegnamento che ogni giorno ricevo è che l’uomo non può fare a meno della musica. Studiando la storia a scuola, mi sono accorto che le cose che da sempre l’uomo cerca sono: il cibo, l’amore e la musica. Io amo la musica, ma visto che amo molto anche mangiare, va tutto bene e spero che continui così.

Hai ricevuto molti complimenti anche da personaggi famosi. Quale in particolare ti ha fatto più felice?
Ovviamente tutti i complimenti fanno piacere. Quando è un esperto o on musicista a farli c’è tanta soddisfazione perché significa che hai fatto bene e ti sei preparato come si deve. Quando però qualcuno mi dice che si è emozionato sentendomi fa ancora più piacere e che venga da un musicista, da un giudice o dal pubblico non conta. E’ il premio più grande per me.

Come riesci a conciliare i tuoi impegni lavorativi con quelli scolastici? 
Ci sono periodi più impegnativi e altri meno. Come tutti i miei coetanei ho tante cose da fare e vorrei farne sempre di più. La scuola è un dovere ma non voglio essere bugiardo, non è l’attività preferita, è necessaria e quindi mi impegno. Il resto della giornata la divido tra il canto, la palestra dove faccio sport e frequento anche corsi di danza moderna. Poi come tutti passo del tempo con gli amici.

Il 25 Maggio parteciperai ad una grande manifestazione “ROCK PER UN BAMBINO 5” al Pala Cesaroni di  Genzano ( RM ), per raccogliere fondi a favore dell’ ospedale pediatrico Bambin Gesù di Roma. Qual è stata la prima cosa che hai pensato quando hai saputo di questo progetto?
Quando sono stato invitato a “rock per un bambino 5” sono andato a vedermi il sito internet dell’evento e mi sono sentito davvero orgoglioso e onorato dell’invito. Mi piace molto quando mi chiamano a manifestazioni benefiche e raccogliere fondi per un ospedale pediatrico credo sia una causa bellissima. Ringrazio di cuore l’organizzazione, Aurora music e tutti quanti lavorano per questo evento. E poi ho visto che anche dal punto di vista musicale è una serata davvero speciale, credo che sarò davvero molto emozionato.

A Rock per un Bambino 5 sappiamo che c’è un artista di cui sei fan e con cui ti piacerebbe duettare. Sveli ai lettori e ai tuoi fans chi è?
Sono tutti artisti bravissimi e molto conosciuti con i quali sono onorato di dividere il palco, mi piace tanto Noemi. A Palermo ho assistito al suo bellissimo concerto e certo un duetto con lei sarebbe un altro sogno realizzato, ma già poterla conoscere, insieme agli altri artisti, sarà un grande piacere per me.

A proposito di duetti, al talent ” Io Canto ” hai cantato con artisti singoli, quali : Lara Fabian, Charice, Mario Biondi, Britti e altri artisti, ma c’è una band di artisti con cui vorresti cantare?
Si ho duettato con tantissimi artisti ed è stata un’esperienza fantastica. Spero di conoscere ancora tanti cantanti e gruppi. Il mio sogno è di incontrare e, visto che è un sogno perché no, anche duettare con Beyonce. Non ho mai cantato con una band, mi piacerebbe certo. Con chi? Ce ne sono troppe, italiane e straniere, davvero non saprei scegliere e poi bisognerebbe chiedere alle band se vogliono duellare con me.

E noi della redazione oltre ai tuoi fans siamo sicuri che questo è un sogno realizzabile.
(Alessandra Di Pasquale)

Più informazioni su