Seguici su

Cerca nel sito

Distretto turistico balneare, è il primo in Italia

Obiettivi: riqualificare e rilanciare l'offertaturistica a livello nazionale e internazionale, migliorare l'efficienza nell'organizzazione e nella produzione dei servizi

Più informazioni su

Il Faro on line – Riqualificare e rilanciare l’offertaturistica a livello nazionale e internazionale, migliorare l’efficienza nell’organizzazione e nella produzione dei servizi, assicurare garanzie e certezze giuridiche alle imprese che vi operano con particolare riferimento alle opportunita’ di investimento di accesso al credito, di semplificazione e celerita’ nei rapporti con lepubbliche amministrazioni. Passi importanti e fondamentali che assicureranno uno sviluppo strategico del comparto turistico di Roma edell’intero paese. Traguardi , questi, che possono ora realizzarsi grazie alla istituzione – per la prima volta in Italia – di un Distretto turistico balneare approvato definitivamente il 13 marzo di quest’anno e presentato oggi dall’Ingegner Domenico Ricciardi Presidente dell’Acquario di Roma.

Si tratta del primo Distretto approvato in Italia dopo un lungo iter iniziato nel 2011. Alle imprese del Distretto si applicheranno ledisposizioni agevolative in materia amministrativa e finanziaria per la ricerca e lo sviluppo come previsto dalla legge numero 266 del 23 dicembre 2005 ( comma 368 lettere b, c, d). Inoltre i Distretti costituiranno ”Zona a burocrazia zero” ai sensi della legge n. 122 del 30 luglio 2010.

Il Distretto turistico balneare di Roma Capitale comprende l’intero territorio dei Comuni di Fiumicino, Pomezia e Valmontone, nonche’ l’intero territorio del X municipio di Roma (ex XIII) e del IX (ex XII) parte del XI municipio (ex XV) e parte del XII municipio (ex XVI).

Più informazioni su