Seguici su

Cerca nel sito

Entro la prossima estate Fregene avrà il suo lungomare

Gli interventi sono partiti questa mattina con la consegna del primo cantiere, nella zona di via Ladispoli

Più informazioni su

Il Faro on line – Otto mesi di lavori, 240 giorni per la precisione, 1.6 milioni di euro lo stanziamento. Due diversi cantieri, uno a nord e uno a sud. Entro la prossima estate Fregene avrà il suo lungomare. Gli interventi sono partiti questa mattina con la consegna del primo cantiere, nella zona di via Ladispoli.
Il progetto. La riqualificazione del lungomare riguarderà due dei tre chilometri complessivi: sarà escluso solo il tratto legato alla realizzazione del progetto immobiliare della Società convenzionata, la cosiddetta “Lente”. Si interverrà sia sotto il profilo ambientale che da quello logistico. L’idea è più parcheggi (ne arriveranno il 40 per cento in più di quelli attuali), più verde, maggiore viabilità, e piste ciclabili. Sul lato degli stabilimenti è prevista una passeggiata pedonale con marciapiede, una pista ciclabile e una aiuola che delimiterà i nuovi parcheggi realizzati a spina. Sul lato opposto, altri parcheggi delimitati da una staccionata in legno. Identico lo schema sul resto del lungomare a partire da via La Plaia. In questo caso verranno sistemati anche i cigli delle aiuole e allargata la rotatoria sul piazzale. Verrà eliminato il cosiddetto “dente”. Arriveranno nuovi arredi, fiori, irrigazioni per le aree verdi. Si inizierà con due cantieri, uno da sud (piazzale Pedaso) e uno da nord. Prima opera la rotatoria nei pressi del Villaggio dei Pescatori che eviterà all’amministrazione ricorrere alla disciplina di traffico provvisoria estiva. Saranno inseriti anche lavori di asfaltatura di tutto il tratto interessato. I lavori andranno avanti a lotti per evitare disagi al traffico e ai turistico. Stop comunque agli interventi nel fine settimana e durante i festivi. 
Il sindaco Canapini. “Con la conclusione dei lavori di sistemazione delle strade di Fregene e con la riqualificazione del lungomare – afferma il sindaco di Fiumicino, Mario Canapini – l’Ammnistrazione dimostra di saper mantenere gli impegni presi con la località. Pur dovendo convivere con una crisi globale che ha saccheggiato le risorse comunali e con una pesante zavorra ereditata dal centrosinistra, il centrodestra di Fiumicino è stato in grado di garantire investimenti cospicui senza aumentare alcuna imposta e riducendo al minimo il peso delle tasse sui cittadini. Siamo uno dei pochissimi Comuni in Italia a poter vantare conti solidi senza aver aumentato le imposte locali. Abbiamo mantenuto l’Imu sulla prima casa al quattro per mille, livello stabilito dal Governo Monti che ha istituito l’imposta municipale unica. Siamo un’Amministrazione con i conti in ordine, senza indebitamento, con un bilancio sano, servizi alla persona che in molti ci invidiano, capaci di rispettare le scadenze che ci siamo prefissati. In questo ambito la maggioranza di Fiumicino si è contraddistinta per efficienza e capacità di gestire le proprie risorse senza aver mai in alcun caso sperperato denaro pubblico, ma avendo gestito le risorse di tutti in modo parsimonioso e attento alle vere esigenze delle località. E la riqualificazione del lungomare di Fregene, era una di queste”. 

Più informazioni su