Seguici su

Cerca nel sito

Ritrovamenti bellici a Gaeta

La operazione di brillamento verrà effettuata a cura degli artificieri della Marina Militare

Più informazioni su

Il Faro on line – Nel corso di una operazione di salpamento di materiale sommerso, l’Operatore Tecnico Subacqueo del porto di Gaeta Salvatore Gonzales individuava dei residuati bellici nel tratto di mare davanti alla Banchina Caboto.

Si provvedeva immediatamente a sgomberare l’area.In particolare, si rinvenivano n° 3 bombe, presumibilmente di cannone modello Cavalli (dal Generale Cavalli ideatore del tipo di bomba), risalente alla 1^ Guerra Mondiale.Inoltre, si individuava n. 1 proietto di cannone, risalente alla Seconda Guerra Mondiale.Dopo aver interessato la competente Prefettura di Latina, la Capitaneria di porto di Gaeta provvedeva ad emanare l’Ordinanza di interdizione dello specchio d’acqua interessato, pari ad un’area di circa 16000 mq.

La operazione recupero/brillamento degli ordigni verrà effettuata a cura degli artificieri della Marina Militare; per la tipologia del materiale rinvenuto, potrebbero emergere aspetti interessanti dal punto di vista storico.

Più informazioni su