Seguici su

Cerca nel sito

“Serenamente”, Fantoni si confronta con i cittadini

Oltre cento persone hanno preso parte all’evento elettorale organizzato dalla candidata al consiglio del X Municipio per il Pd

Più informazioni su

Il Faro on line – Nella location del parco Columbia, all’Infernetto, oltre cento persone, tra attivisti e semplici cittadini, hanno preso parte all’evento elettorale organizzato da Serena Fantoni candidata, per il Partito Democratico, alle elezioni per il Consiglio del Decimo Municipio di Roma Capitale.

Visibilmente emozionato il coordinatore del circolo Pd Infernetto che si è detto pronto insieme a tutti gli altri esponenti del suo Partito a cambiare il governo del Municipio. “Dopo cinque anni di inettitudine ed inefficienza dell’amministrazione uscente di centrodestra è necessario dare una svolta politica in cui i cittadini si riconoscano”.

A presenziare alla festa l’aspirante consigliere di Sinistra Ecologia e Libertà, Filippo Lange e il candidato presidente del Decimo Municipio, per la coalizione di centrosinistra, Andrea Tassone. Nutrita la partecipazione delle realtà del volontariato e dell’associazionismo locale, tra cui quella del Centro culturale “Affabulazione” di Ostia e del  punto di commercio equo e solidale “La tenda dei Popoli”. Non è mancato il fondamentale apporto di Emergency con il suo stand.Tanti i bambini presenti, ad intrattenerli ci hanno pensato la presidentessa dell’associazione “Zolle Urbane”, Angelita Papa, che si è cimentata nella costruzione di orti in cassetta, e le ragazze di “Affabulazione” con il loro spettacolo dal nome “Bolle di sapone”.

A concludere l’evento sono arrivate le parole della Fantoni: “Questa festa è un primo passo di riavvicinamento verso la gente. La politica in questi ultimi anni si è dimostrata distaccata dai problemi dei cittadini. E’ ora di tornare per strada e rendersi disponibili per la comunità, ascoltando e cercando di risolvere i problemi. Basta speculazioni, basta al governo di pochi in sfavore di molti, si torni al rispetto delle diversità e delle varie realtà particolari. Qualora sceglieste di eleggermi sarò la vostra rappresentante e porterò in Consiglio tutte le vostre rimostranze. Voglio un territorio migliore, a misura di donna, uomo e bambino, no alla cementificazione, si agli orti urbani e al rispetto dell’ambiente. Spero che i cittadini diano un segnale e mandino a casa l’attuale amministrazione di centrodestra. Occorre un cambiamento radicale per Ostia ed il suo entroterra!”.

Più informazioni su