Seguici su

Cerca nel sito

Il centro cittadino cambia look

Pulizia delle balaustre del lungomare di via Matteotti e lavori per la realizzazione della rotatoria di via della Liberazione

Più informazioni su

Il Faro on line – Il centro cittadino dà una nuova e più bella immagine di sé, grazie alle opere di miglioria e di pulizia che sono state avviate negli ultimi giorni. Sono terminate le operazioni di pulizia e di sistemazione delle balaustre che si affacciano sul lungomare di via Matteotti, uno dei punti più frequentati per le passeggiate di residenti e turisti; l’operazione di pulizia delle balaustre, imbrattate da scritte e dagli agenti atmosferici, fa seguito alla risistemazione dei lampioncini del lungomare, fatti oggetto di vandalismo e finalmente riportati alla loro bellezza originaria. Sono inoltre iniziati i lavori per la realizzazione della rotatoria situata all’incrocio tra via della Liberazione e via Scipione Borghese, una struttura che era stata installata provvisoriamente in via sperimentale e che ora verrà completata con una struttura fissa in cemento e travertino: la rotatoria utilizza ciottoli di diverso colore al fine di creare una gradevole composizione di miglior impatto visivo, in considerazione della sua prossimità con la struttura monumentale della chiesa di Nostra Signora delle Grazie e il piazzale pedonale di recente realizzazione. “Le iniziative di miglioria messe in atto dall’Amministrazione Comunale – dichiara il Sindaco Alessio Chiavetta – hanno finalità sia per quanto riguarda il decoro urbano e la dignità degli spazi pubblici, sia per la loro funzionalità: la rotatoria di via della Liberazione ha dato ottimi risultati per quanto riguarda il miglioramento dello scorrimento del traffico, e pertanto ora la struttura sarà completata nella sua versione definitiva. Altri lavori seguiranno a breve: ad esempio già nei prossimi giorni si darà inizio al completamento dei marciapiedi di via Diaz, un’importante e trafficata arteria di scorrimento dell’anello esterno al centro cittadino, tutto questo grazie ai benefici del risanamento finanziario dell’Ente”.  

Più informazioni su