Seguici su

Cerca nel sito

Spettacolare esercitazione antincendio e salvataggio in mare

Azione sinergica di forze in campo che hanno mostrato l’ottimo livello di preparazione acquisito in condizioni meteo di mare mosso

Più informazioni su

Il Faro on line – Una importante e spettacolare esercitazione antincendio si è svolta in mattinata nello specchio acqueo antistante la banchina Azzurra di Formia. L’operazione di simulazione a mare rientra nei programmi semestrali gestiti dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto. All’esercitazione è intervenuto per il Comune di Formia l’assessore alla pubblica istruzione Amato La Mura. Presenti per l’occasione anche 80 alunni delle scuole medie Dante Alighieri e Vitruvio Pollione, quest’ultima rappresentata dal dirigente scolastico Salvatore Forte.

L’operazione a mare è consistita in una simulazione di incendio a bordo del moto traghetto “Quirino”, con ricadute di intossicazione alle persone trasportate,  tra cui un passeggero gettatosi a mare per panico. A questo punto scattava il pronto intervento dell’unità navale di soccorso della Guardia Costiera che dopo aver provveduto all’apertura di una zattera auto gonfiabile procedeva  allo spegnimento del fuoco a bordo ed al salvataggio del naufrago a mare. Un intervento, simulato e tecnicamente riuscito nello spazio di 60 minuti, che ha visto l’impiego di circa 30 unità appartenenti ai corpi della Guardia Costiera di Formia, Guardia di Finanza, Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Provinciale, Vigili del Fuoco, Croce Rossa Italiana, Corporazioni piloti di mare e gruppo ormeggiatori e battellieri.

Un’azione sinergica di unità e forze in campo che hanno mostrato nell’occasione l’ottimo livello di preparazione acquisito in condizioni meteo di mare mosso. L’esito e le modalità dell’operazione sono state coordinate ed illustrate dal comandante del Porto luogotenente Marco Vigliotti. Queste esercitazioni consentono sul piano dell’addestramento l’acquisizione di tecniche operative per garantire la sicurezza in situazioni di criticità ed emergenza a mare. In questo senso la presenza degli studenti assume un particolare significato didattico in ordine all’efficienza e capacità d’intervento delle unità militari impegnate in situazioni di estremo pericolo per natanti e passeggeri.

Più informazioni su