Seguici su

Cerca nel sito

La Giunta approva il progetto esecutivo per recuperare le mura a Poggio Ranocchio

L’intervento sarà finanziato con 500mila euro e completerà il risanamento della cinta muraria iniziato nel 2011

Più informazioni su

Il Faro on line – La Giunta Comunale ha approvato il progetto esecutivo per la stabilizzazione geomorfologica della rupe e della cinta muraria in località Poggio Ranocchio. L’intervento sarà finanziato con uno stanziamento di 500mila euro, fondi concessi dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Lazio. L’opera completerà il recupero e la valorizzazione dell’area iniziati nel 2011, con il tratto attiguo alla chiesa di Santa Maria in Castello.

Esprime soddisfazione l’assessore ai Lavori Pubblici Anselmo Ranucci: «Termineremo il risanamento delle mura, in uno dei luoghi più suggestivi di Tarquinia. Il progetto prevede anche il ripristino del sentiero pedonale e la bonifica della zona verde alla base». L’Amministrazione ha realizzato in sei anni un ambizioso programma di riqualificazione della cinta muraria, riedificando la scalinata di accesso a piazza Belvedere e le opere di sostegno all’arco della chiesa di Santa Maria in Castello, e restaurando i tratti in via Valverde, al parcheggio Bruschi Falgari, tra porta Tarquinia e porta Moderna, e la Barriera San Giusto, il principale ingresso al centro storico. «Per conservare al meglio uno dei simboli della città, abbiamo investito circa 2 milioni di euro, ottenuti da finanziamenti della Regione Lazio e da leggi speciali senza intaccare il bilancio comunale. – conclude l’assessore Ranucci – È stato fatto un lavoro eccezionale, che ha permesso di restaurare gran parte della cinta muraria». 

Più informazioni su