Seguici su

Cerca nel sito

Game Fair 2013, oltre 100 eventi tra gioco e natura

 Dal 31 maggio al 2 giugno, il Lido di Tarquinia  ospita la XXIII edizione

Più informazioni su

Il Faro on line – Torna la piu’ grande festa campestre al mondo. Dal 31 maggio al 2 giugno, il Lido di Tarquinia  ospita la XXIII edizione di Game Fair. L’evento, con l’organizzazione curata dalla GFI (nata dalla collaborazione tra Fiera di Vicenza e Comitato Nazionale Caccia e Natura), punta a far crescere ulteriormente in Italia la cultura delle attivita’ all’aria aperta con un programma ricchissimo: dalla falconeria al tiro con l’arco, dalla pesca ai cavalli, dai cani al ‘battesimo’ della subacquea. “Lo scorso anno abbiamo registrato piu’ di 55.000 presenze, ovviamente in quest’edizione ci auguriamo di superare questo traguardo – spiega Dante Porta – Game Fair Event Manager, nella conferenza stampa di presentazione dell’appuntamento tenuta a Roma al Palazzo dell’Informazione del Gruppo GMC”.

“Nel complesso, avremo 212 eventi. La manifestazione coinvolgera’ 130 espositori. Le aree per gli spettacoli saranno 8, mentre quelle interattive saranno 11, come le linee di tiro al piattello”, aggiunge snocciolando cifre. Tra le novita’ spiccano il debutto del kite e il battesimo dell’attivita’ subacquea. Spazio, ovviamente, alla tradizione e ai butteri, autentico simbolo della Maremma. La novita’ in questo ambito e’ rappresentata dalla manifestazione ‘Cavalli a Primavera’ organizzata dall’Anam (Associazione Nazionale Allevatori cavallo di razza maremmana).

Uno degli eventi piu’ suggestivi sarà sicuramente quello che coinvolgera’ il gruppo ‘I Falconieri del Re’ con lo spettacolare show dedicato ai rapaci. Game Fair 2013 ospita inoltre la prima edizione del Trofeo Softair in un’area di gioco debitamente attrezzata per l’occasione. Si tratta di una nuova opportunita’ per le squadre di confrontarsi nelle discipline di riferimento, dopo l’avvio nel 2012 dei campionati multidisciplinari. Nell’area torna anche quest’anno Renato Lamera, uno dei nomi piu’ noti del tiro a volo. Nel tiro al piattello, invece, e’ prevista la presenza speciale di Carlo Rizzini. Sulle linee di tiro, inoltre, la Fidasc presentera’ in anteprima una nuova disciplina caratterizzata da un nuovo sistema di punteggio: ogni piattello sara’ assegnato un particolare indice di difficolta’ che variera’ tra 1 e 7 in un percorso di caccia itinerante.

Più informazioni su