Seguici su

Cerca nel sito

Tre omicidi in poche ore. Roma, Focene e Anzio

Le vittime la cui identità è accertata sono Claudio D'Andria, Giampiero Rasseni

Più informazioni su

Il Faro on line – Tre omicidi in poche ore a Roma. Prima il Collatino, poi Focene ed Anzio, sul litorale romano. Una giornata segnata dalla violenza che fa precipitare la Capitale nell’incubo dell’emergenza criminalita’.Il primo agguato e’ avvenuto questa mattina presto. Erano le 7 quando in via Giorgio Morandi un pensionato di 62 anni, Claudio D’Andria, e’ stato ucciso con un colpo di pistola alla fronte mentre portava a spasso il cane. L’omicidio e’ avvenuto di fronte a una farmacia, non lontano dalla sua abitazione. D’Andria nel 2004 era stato indagato per spaccio di stupefacenti.

Il secondo omicidio si e’ verificato a Focene, sul litorale romano. La vittima, Giampiero Rasseni, di 40 anni, e’ stato freddato nel pomeriggio sull’uscio della sua casa. Il killer avrebbe fatto fuoco dopo aver bussato alla porta. Nell’appartamento si trovavano la moglie e il figlio minorenne. L’uomo aveva piccoli precedenti. Infine, in serata, un’altra sparatoria si e’ verificata sul lungomare di Anzio, dove una persona e’ morta e un’altra e’ rimasta ferita. Sugli omicidi sono in corso indagini di polizia e carabinieri.

Giampiero Rasseni, l’uomo ucciso in serata a Focene, lascia due figli. Aveva una attivita’ commerciale nel quartiere San Paolo a Roma. A suo carico risultano piccoli precedenti. Sul posto c’e’ la Scientifica. Si cerca di ricostruire la dinamica dell’agguato, avvenuta davanti casa, e se Rasseni stesse uscendo o rientrando nell’abitazione, dove c’era il figlio, scioccato dall’accaduto. Gli investigatori sono sulle tracce dei killer. Focene torna sulle pagine della cronaca nera dopo l’omicidio di Renato Biagetti, giovane ingegnere accoltellato all’alba nel 2006 vicino allo stabilimento balneare Buena Onda

Più informazioni su