Seguici su

Cerca nel sito

Ballottaggio, per i grillini “libertà di coscienza”

Niente apparentamenti. E sul suo blog Grillo sentenzia: "Non appoggeremo la destra e tanto meno la sinistra, tra loro non c'è alcuna differenza, forse la destra ti prende un po' meno per il culo"

Più informazioni su

Il Faro on line –  “Nei prossimi ballottaggi non appoggeremo la destra e tanto meno la sinistra, tra loro non c’è alcuna differenza, forse la destra ti prende un po’ meno per il culo”. Lo scrive Beppe Grillo sul suo blog, e la sortita è destinata a fare rumore. Se non altro perché nell’indicazione della libertà di coscienza sembra esserci anche una valutazione di merito. Fatto sta che a Fiumicino se dovesse vincere il centrodestra il Movimento 5 Stelle piazzerebbe la candidata sindaco Fabiola Velli e un altro consigliere, mentre al contrario con la vittoria del centrosinistra ci sarebbe posto solo per un elemento.

Anche Fabiola velli sceglie il web per ufficializzare la sua posizione: “In queste ore molte persone mi stanno chiedendo che cosa intendiamo fare per il ballottaggio. Vorrei fosse chiaro per tutti che il Movimento5Stelle non fa accordi con nessuno né tantomeno dà direttive di voto ai suoi iscritti. Ognuno di noi voterà secondo coscienza.

In futuro sosterremo i punti programmatici che coincidono con i nostri e ci opporremo a qualsiasi provvedimento contrario ai nostri principi ed al bene del nostro paese e dei nostri concittadini. Spero tutti comprendano che ogni accordo, per quanto apparentemente vantaggioso, è una trappola con una contropartita da pagare a prezzo della libertà di scelta e della trasparenza democratica. Accordi e apparentamenti fanno parte del vecchio sistema marcio e corrotto che vogliamo abbattere”.

Il punto di riferimento comunque, al di là della possibilità di piazzare due consiglieri oppure solo uno, sono gli impegni che il Movimento5Stelle ha assunto in campagna elettorale e per cui il drappello di consiglieri a 5stelle si batterà nei consigli comunali a Fiumicino: smantellare il braccio a mare per fermare l’erosione, realizzare le barriere sommerse artificiali per fermare l’erosione del litorale di Fregene e Focene, chiedere al Comune di costituirsi parte civile e chiedere i danni alla società costruttrice del porto turistico tramite ricorso al TAR, no al biodigestore di Maccarese, istituzione dell’assessorato al Turismo.
Ric.Rag.

Più informazioni su