Seguici su

Cerca nel sito

Filiera della pesca, continuano serrate le attività di controllo

In azione i militari della Guardia Costiera

Più informazioni su

Il Faro on line – Ieri mattina, anche alla luce delle segnalazioni televisive del programma televisivo “Le Iene”, il personale militare della Capitaneria di Porto di Roma, sotto il coordinamento del Comandante Lorenzo Savarese ha portato al termine una operazione di polizia giudiziaria, effettuando controlli, presso alcuni punti di vendita presenti nel mercato comunale denominato “Andrea Doria” di Roma (Loc. Trionfale) circa le modalità di commercializzazione e messa in vendita  di prodotti ittici.
La squadra di polizia della Capitaneria di Porto, nell’effettuare controlli generali, inizialmente di carattere preventivo (sottomisura ed etichettatura) di tutte le specie presenti, hanno successivamente accertato alcune infrazioni in materia di etichettatura dei prodotti ittici alimentari e delle leggi sanitarie.
Per le suddette violazioni, sono stati redatti 6 verbali amministrativi, per un totale di circa 8000,00 Euro; è stata posta inoltre sotto sequestro una vasca in acciaio adibita al contenimento di animali vivi (nella fattispecie “astici”), priva di autorizzazione sanitaria.
Infine, sono state denunciate 2 pescherie per “frode in commercio” per esporre per la vendita prodotto ittico dichiarato fresco, trattandosi invece di prodotto decongelato. 
Tale attività di controllo infatti, in riferimento al D.M.27.03.2002 del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, D.Lgs 27.01.1992, n.109 e D.Lgs 23.06.2003, n.181, ovvero ai provvedimenti legislativi che hanno recepito ed attuato la vigente normativa della Comunità Europea in materia, viene finalizzata all’evidenza, alla tutela del consumatore finale in un settore delicato, qual’è quello alimentare ed in particolare quello dei prodotti ittici, assicurandogli una corretta trasparente informazione.

Più informazioni su