Seguici su

Cerca nel sito

Eufemi: “È stato un grande risultato, siamo al ballottaggio”

"A Nettuno non ci sono prospettive di sviluppo con chi ha governato fino ad oggi. Ogni angolo della città è in degrado"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ringrazio tutti i nostri elettori. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, un ottimo risultato perché siamo riusciti a costringere il Sindaco uscente al ballottaggio”. Così Eufemi in apertura della conferenza stampa tenutasi questa mattina nella sede di via dei Latini.

“Un doveroso plauso è rivolto ai candidati, che hanno lavorato a lungo per sostenere la nostra coalizione e che continuano a sostenermi in questa nuova fase. Adesso è tutta un’altra partita, si parte alla pari. Siamo zero a zero. Noi continueremo la nostra battaglia portando sotto gli occhi dei cittadini le nostre linee programmatiche, ma anche le condizioni di degrado e abbandono in cui versa Nettuno. Ci rivolgeremo ai cittadini che non hanno votato e a quelli che hanno scelto un’altra via. Sono certo che proprio quest’ultimi vorranno seguire la strada della coerenza, la stessa con cui avevano censurato totalmente l’operato di questa Amministrazione – ha continuato Eufemi – ora siamo noi a rappresentarne idee, istanze e obiettivi”.

“A Nettuno non ci sono prospettive di sviluppo con chi ha governato fino ad oggi. Ogni angolo della città è in degrado. Un degrado del territorio, ma anche un degrado umano, sociale ed economico, risultato di uno stile di governo chiuso, clientelare e disonesto; uno stile di governo che si è manifestato in questa campagna elettorale, che ha avuto l’odore del voto di scambio ma anche quello dell’improvvisazione di lavori messi in piedi per gettare fumo negli occhi ai potenziali elettori, senza però alcuna copertura finanziaria. Chi utilizza la macchina amministrativa per favorire i soliti amici può ottenere solo un consenso temporaneo e non fa il bene della città. Non solo, a condizionare l’attuale Amministrazione è un metodo che non consente alle persone la libertà di scelta, né tantomeno assegna a tutti gli stessi diritti e gli stessi doveri”.

Zero tasse per le neo – imprese di giovani e donne

Nel corso della conferenza stampa il candidato Sindaco Carlo Eufemi ha proseguito a illustrare le sue linee di governo e le proposte per rilanciare l’economia.

“I prossimi dieci giorni noi tutti li dedicheremo a spiegare meglio alla gente i danni che l’Amministrazione Chiavetta – Faraone ha prodotto e i danni che rischia di produrre se gli stessi verranno riconfermati. Ma dedicheremo anche molto spazio a quelle che sono le nostre proposte programmatiche e di governo. È necessario incentivare gli investimenti, sia pubblici che privati, e affrontare il problema del lavoro per i giovani che rappresenta una priorità assoluta. Per questo, se diventerò sindaco, farò in modo che tutte le aziende e le attività neocostiuite su iniziativa di giovani e di donne non paghino le tasse di diretta competenza del Comune per i primi tre anni di attività”.

“Questa è una delle azioni che utilizzeremo per rilanciare l’economia del territorio, che si va a unire a quelle che abbiamo già illustrato durante la campagna elettorale: abolizione IMU sulla prima casa; riduzione del 40% dell’IMU sugli altri immobili, per commercianti e artigiani; riduzione del 50% dell’IMU per immobili affittati e sui fabbricati nuovi invenduti; estensione delle agevolazioni e delle esenzioni previste dalla TARES (ex TARSU); abbattimento del 50% delle tariffe COSAP (con ulteriori agevolazioni per chi garantisce la manutenzione delle aree pubbliche che occupa); snellimento delle procedure e nessun costo per istruttorie tecniche”.

“Tutto questo sarà possibile con tagli alle spese e con l’eliminazione di sprechi – ha sottolineato il candidato Eufemi – Assessori e Sindaco si taglieranno immediatamente del 50% l’indennità e sicuramente non si faranno rimborsare conti dei ristoranti e della benzina come ha fatto Chiavetta in questi anni in maniera illegittima, perché noi aboliremo ogni tipo di rimborso spesa. Elimineremo tutte le spese superflue a partire dai festival dell’Horror e dai mega concerti per pochi intimi che hanno causato costi alla casse cumunali per milioni di euro”.

“Verranno ufficializzati e istituiti comitati di quartiere”

“Accanto a queste proposte – ha proseguito Eufemi – non potrà mancare quella di una politica partecipata, verranno istituiti e ufficializzati dei comitati di quartiere con dei referenti che siano in grado di portare all’attenzione delle istituzioni i problemi di ogni angolo della città”

Una particolare osservazione è stata dedicata al tema della legalità: “A Nettuno vige un sistema che rischia di portare sull’orlo del baratro il nostro territorio. La nostra non è una città mafiosa, ma ci sono segnali di una criminalità diffusa e importante, come dimostrano anche le ultime notizie di cronaca che hanno riguardato proprio oggi il territorio di Anzio, e qualche tempo fa Nettuno”.

“Istituirò l’Assessorato alla Legalità, Trasparenza e Sicurezza”

“Anche il palazzo comunale deve essere sinonimo di trasparenza e legalità, elemento che è mancato in tutti questi anni: per questo annuncio che intendo istituire un assessorato alla Legalità, Trasparenza e Sicurezza per affiancare il Sindaco ed essere in grado di vigilare su tutto – ha dichiarato Eufemi – affiderò l’incarico di Assessore a una persona proveniente dal mondo della Magistratura o dalle Forze dell’Ordine”.

“Io sono pronto, tutta la mia squadra è pronta. Siamo certi che vinceremo questa sfida e vogliamo fin da subito un confronto pubblico in nome della trasparenza e della partecipazione – ha annunciato in conclusione Eufemi – per questo invito ufficialmente il Sindaco Chiavetta – Faraone (dato che sanno tutti chi è il vero sindaco e corresponsabile degli atti scellerati compiuti dalla macchina amministrativa in questa città) al confronto in piazza, davanti a tutti”.

Più informazioni su