Seguici su

Cerca nel sito

Pai, tempi rapidi per risolvere le problematiche

Questo il risultato ottenuto dal sindaco Mazzola nell’incontro con l’assessore Refrigeri

Più informazioni su

Il Faro on line – Le problematiche del PAI (Piano Assetto Idrogeologico) del fiume Marta saranno affrontate in tempi rapidi dalla Regione Lazio. È questo l’importante risultato ottenuto dal sindaco Mauro Mazzola nella riunione con l’assessore regionale alle Infrastrutture Fabio Refrigeri. All’incontro hanno partecipato il presidente della Commissione Regionale Ambiente on. Enrico Panunzi, il direttore dell’Ardis dott. Mauro Lasagna, il direttore dell’Autorità di Bacino ing. Bruno Placidi, il vice sindaco Renato Bacciardi, il presidente del consiglio comunale Armando Palmini, il presidente e il direttore del Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca Vincenzo Fava e ing. Sergio Pisarri. «È stata una riunione positiva. – dichiara il sindaco Mazzola – Abbiamo esposto le nostre perplessità sui vincoli troppo stretti previsti dalle nuove disposizioni del PAI. La difesa del territorio è importante, così come lo è non mettere lacci soffocanti per l’economia e le imprese tarquiniesi, che stanno affrontando una crisi molto grave. L’assessore Refrigeri, l’on. Panunzi, il dott. Lasagna e l’ing. Placidi, che ringrazio per essere venuti a Tarquinia, hanno capito l’importanza del problema e hanno subito avviato le procedure per una revisione approfondita del piano». Piano che indica il divieto di edificabilità a Marina Velca, al Lido, alla zona artigianale e a quella commerciale, perché innalza la prevedibilità del deflusso di ritorno a 200 anni per il fiume Marta, da 1100 m³ a 1600 m³. Il primo cittadino ha sottolineato anche come il Consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca abbia concluso gli interventi di sistemazione idraulica del fosso di scolo dei Giardini, al Lido, e altri ne farà a monte, alla rotatoria dell’incrocio tra l’ex provinciale Porto Clementino e la Litoranea.

Più informazioni su