Seguici su

Cerca nel sito

Lotta allo spaccio, in azione i carabinieri di Ardea

In amnette un tunizino di 29 anni. Nascondeva la droga nel vano motore

Più informazioni su

Il Faro on line – I Carabinieri della Tenenza di Ardea, a conclusione di un’articolata attività di osservazione, pedinamento e controllo hanno arrestato il 29enne C.A., di origine tunisina e con precedenti penali, resosi responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I militari, che da qualche giorno monitoravano gli spostamenti dell’uomo, l’hanno fermato in una zona periferica di Ardea mentre era in procinto di spacciare la sostanza stupefacente. Il pusher, all’atto del controllo, approfittando dell’ambiente circostante e del buio data l’ora tarda, ha tentato di fuggire a piedi; i carabinieri solo dopo un breve inseguimento sono riusciti a raggiungere il tunisino che veniva prontamente bloccato. I militari, nel corso della minuziosa perquisizione veicolare rinvenivano alcuni grammi di eroina che l’uomo aveva posizionato in un contenitore arancione utilizzato normalmente per le sorprese degli ovetti, il tutto ben occultato nel vano motore dell’autoveicolo in suo possesso, una Fiat punto, e precisamente in una scatola dei fusibili. L’auto è stata sequestrata. Al termine della perquisizione, estesa anche all’abitazione di Aprilia dove è domiciliato, i militari hanno sequestrato complessivamente circa 4 grammi di eroina, che secondo gli esami di laboratorio già effettuati avrebbero fruttato circa 34 dosi, la somma contante di circa euro 500,00, provento dell’attività illecita, nonché materiale vario per il taglio ed il confezionamento dello stupefacente è stato tutto confiscato. L’uomo è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Tenenza di Ardea in mattinata accompagnato presso il Tribunale di Velletri è stato giudicato con rito direttissimo  dove è stato riconosciuto colpevole dei reati ascrittigli e rimesso in libertà.

Più informazioni su