Seguici su

Cerca nel sito

Maltempo sul litorale, a Ladispoli strade e abitazioni allagate

Paliotta: "Problemi che la Protezione civile ha risolto tempestivamente, soccorrendo tutti coloro che sono stati sorpresi dalla pioggia torrenziale"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ladispoli ha subito l’onda d’urto di vere e proprie bombe d’acqua che per oltre mezzora sono precipitate su Roma e su tutto il nostro litorale. Una pioggia fortissima che ha creato alcuni allagamenti soprattutto nella zona centrale della città dove i volontari della Protezione civile e della Dolphin sono prontamente intervenuti, insieme alla polizia locale ed ai carabinieri che hanno regolato il traffico nelle strade dove l’acqua aveva generato enormi pozzanghere. Prezioso si è rivelato anche l’intervento del personale della Flavia Acque”.
Così il sindaco Paliotta ha illustrato gli interventi che l’amministrazione ha messo in atto pochi minuti dopo il nubifragio che ha riversato su Ladispoli circa 64 millimetri di pioggia, creando i maggiori disagi nel centro, nella zona della stazione ed in alcune strade decentrate. “Al centralino della polizia locale – ha proseguito Paliotta – sono arrivate una trentina di richieste di aiuto da parte di cittadini vittime di allagamenti negli scantinati, nei garage e nei giardini. Problemi che la Protezione civile ha risolto tempestivamente, soccorrendo tutti coloro che sono stati sorpresi dalla pioggia torrenziale. Nelle prossime ore avremo un quadro più esauriente dei danni, il comune naturalmente sarà vicino ai cittadini colpiti dal nubifragio che purtroppo conferma le previsioni degli esperti. Il Lazio sta diventando una regione dal clima quasi tropicale, le bombe d’acqua sono concentrazioni di eventi temporaleschi che si sommano, causando precipitazioni ben oltre la norma. Sono rovesci di pioggia di breve durata ma, come nel caso di Ladispoli e del resto della regione, causano inondazioni impreviste riversando a terra svariati millimetri di pioggia. Quando si fermano le metropolitane, i treni si bloccano, le città vanno in tilt e gli aerei non possono atterrare, è segno evidente che il nubifragio è di portata eccezionale. La nostra città, dove il sistema fognario ha retto per quanto possibile le copiose piogge, si avvale di un meccanismo di pronto intervento che ci permette di arrivare velocemente nei punti più critici grazie al lodevole impegno dei volontari della Protezione civile e delle forze dell’ordine. Naturalmente possono esserci eventi naturali così eccezionali che anche una rete fognante ben funzionante non riesce a sostenere una così ingente quantità di acqua da smaltire. Chiederemo ai vigili del fuoco di valutare le condizioni degli edifici dove potrebbero essersi creati eventuali danni strutturali ma non abbiamo notizia di situazioni particolarmente gravi”.

Più informazioni su