Seguici su

Cerca nel sito

“Roma-Latina, prende il via l’importante infrastruttura”

L'intervento di Andrea Ruggeri, promotore del Comitato Intercomunale "Si Nuova Pontina"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Finalmente una grande notizia. Con l’approvazione del Cipe del finanziamento di circa 500 milioni di euro per la realizzazione della tratta autostradale Roma-Latina, prende il via una delle opere infrastrutturali piú importanti d’Italia”. Lo afferma Andrea Ruggeri, promotore del Comitato Intercomunale Si Nuova Pontina. “E lo dico con molta soddisfazione. Con l’entrata in attività dell’autostrada, tutto il sud pontino godrà di vantaggi eccezionali, dai posti di lavoro, al rilancio del commercio, dalla ripresa delle attività alberghiere, alla creazione di un nuovo turismo (ovviamente il comune di Pomezia dovrà contribuire con la programmazione di un’offerta di alto profilo) fino ad un numero sempre maggiore di romani che decideranno di trasferirsi in provincia. Anche il settore edilizio avrà i suoi benefici”.

“Questa é un’opera voluta da tanti, dal centro-destra al centro-sinistra, poi é naturale che vi sia qualche contrario, siamo in democrazia. C’é chi dice no per ragioni elettorali, chi per campanilismo, chi per principi ideologici. Oltre ai vantaggi sopra indicati, vi sarà maggiore sicurezza e rapidità nell’arrivare a Roma, pedaggio di pochi centesimi di euro per i residenti nei nostri comuni (e non due euro come spesso si sente), due uscite per Pomezia, Pomezia Sud e Pomezia Nord piú Castel Romano. Ed inoltre, chiunque non volesse pagare i pochi centesimi di pedaggio, potrà optare per strade non a pagamento come un tratto della Pontina Vecchia, la Laurentina (raddoppiate le corsie per senso di marcia) e l’Ardeatina, oltre che il treno da Santa Palomba per Roma Termini”. 

“Si potrà quindi scegliere tra il treno, strade non a pagamento e autostrada. E poi, non vediamo l’ora, che l’amministrazione comunale di Pomezia, possa finalmente rendere meno arduo agli amanti del trasporto su ferro, raggiungere quotidianamente la stazione ferroviaria di Santa Palomba. Personalmente anche io sono consapevole che urge la realizzazione di una metro: una linea che parta da Pomezia Centro, con eventuali fermate intermedie, per giungere alla stazione ferroviaria Roma Due-Santa Palomba, prendere il treno e con soli 20/25 minuti giungere a Roma Termini”. 

Più informazioni su