Seguici su

Cerca nel sito

Deezer e il cantautore Pier Cortese insieme per i bambini

Il 30 agosto al Casale sul Treja (Mazzano Romano) nell’ambito dell’evento organizzato dalla fondazione “Parole di Lulù”

Più informazioni su

Il Faro on line – Deezer crede nel valore della musica per i bambini: ne è la prova il nuovo progetto artistico rivolto ai bambini – e alle famiglie – in collaborazione con Pier Cortese, musicista, cantautore e produttore artistico. Il progetto – che verrà lanciato ufficialmente nel mese di ottobre con l’ep di inediti di “Little Pier e le storie ritrovate”, disponibile in esclusiva su Deezer, e che prevede un’app digitale – debutta con una preview live a “Parole di Lulù”. L’artista ha scelto di dedicare un’anteprima al pubblico dell’evento ideato da Shirin Amini e Niccolò Fabi, interamente dedicato ai bambini con attività ludiche educative e spettacoli che si svolge dal 2010 ogni anno il 30 agosto al Casale sul Treja (Mazzano Romano).Il prossimo 30 agosto quindi, dalle 18:30 in poi, è previsto il concerto sul prato di Niccolò Fabi e i suoi amici: tra questi, Pier Cortese con alcuni brani per i più piccoli del disco in arrivo. Lo stesso giorno, su Deezer sarà lanciato il teaser dell’applicazione, sulle note di uno dei brani di punta dell’ep, “L’ospedale dei pesci”. Nell’attesa, su Deezer è possibile ascoltare qui (http://bit.ly/1aqFfof) una playlist realizzata da Pier Cortese per i più piccoli con una selezione, curata dal cantautore romano, delle più belle canzoni composte e cantate per i bambini da artisti come Sergio Endrigo, Bruno Lauzi ed Enzo Jannacci.

“Little Pier e le storie ritrovate” è un’iniziativa artistica che prevede un ep e un’app digitale realizzata da WOP, che dà vita a giochi e animazioni tratti dalle storie che Pier Cortese ha deciso di mettere in musica. L’idea conta anche una serie di live per il sociale, sostenuti e promossi da D-Social: concerti nelle carceri e negli ospedali pediatrici, e altri luoghi dedicati. La fantasia e i colori dei brani e dello spettacolo di Cortese e le sue finalità hanno già attratto l’attenzione di istituzioni preposte alla tutela dei bimbi, come il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Onorevole Marilina Intrieri: “Sono rimasta subito colpita dall’idea di Pier Cortese e dai suoi risvolti sociali – ha dichiarato –  Spero che la Calabria sia il primo territorio a sostenere ufficialmente i suoi eventi negli istituti penitenziari dove i bimbi vanno a trovare i loro genitori, e in tutte le altre realtà assistenziali per minori. Sono sicura che l’interesse per questo progetto si diffonderà agli altri Garanti del territorio nazionale”.  

“Parole di Lulù” è una fondazione nata nel 2010 ad opera di Shirin Amini e Niccolò Fabi: “supporta e promuove progetti legati al mondo dell’infanzia attraverso il sostegno a strutture che tutelano la salute dei bambini e l’organizzazione di attività ludiche ed educative che ne accompagnino la crescita” (www.paroledilulu.it). L’intero ricavato della giornata, è devoluto a CUAMM, Medici con l’Africa, per attrezzare l’ospedale pediatrico di Yirol, nel Sud Sudan.

“D-Social” sostiene e promuove l’iniziativa di Pier Cortese: rivolge la sua attenzione ai problemi dei più piccoli, dal diritto alla salute, alla tutela della genitorialità. Tra le missioni principali, quella di diffondere l’arte e la cultura in contesti sociali difficili e promuovere progetti di responsabilità sociale (http://dikelegal.it/pro-bono/).“WOP”: identifica un gruppo di professionisti esperti di arte, grafica, design, sviluppo e realizzazione di applicazioni web che fa del World of Passion un progetto di vita il cui obiettivo è quello di consentire a chiunque di realizzare i propri sogni e le proprie passioni. Il loro motto è “Fai della Tua passione un lavoro” (www.wopmagazine.com). Con passione e professionalità hanno realizzato il Progetto grafico e di app di Pier Cortese.

Più informazioni su