Seguici su

Cerca nel sito

Benacquista, oggi il test contro il Cassino

Il tecnico: "C’è comunque ancora tanto da mettere a posto, a cominciare dalla difesa e dai troppi rimbalzi concessi agli avversari"

Più informazioni su

Il Faro on line – Neanche il tempo di compiacersi per quanto di buono messo in mostra mercoledì sera nel primo test-match stagionale contro la formazione americana dei Texas Islanders, che la Benacquista Assicurazioni Latina Basket torna già in campo. Domani pomeriggio (con palla a due in programma alle ore 18.00) a Cassino i ragazzi allenati da Luigi Garelli saranno impegnati nella seconda amichevole precampionato. Avversario di turno è la Givova Scafati, una delle compagini più attrezzate del campionato di DNB, inserita nel girone D. Per i nerazzurri, dunque, l’opportunità di confrontarsi con un’altra squadra di grande livello e blasone, con l’obiettivo di migliorare ulteriormente quanto di buono fatto vedere mercoledì.
A presentare la sfida in programma domani contro Scafati è il coach nerazzurro, Luigi Garelli, che torna anche indietro, analizzando pregi e difetti della sfida contro i Texas Islanders: “Per essere stata la prima uscita stagionale non posso non ritenermi soddisfatto – commenta il tecnico della Benacquista Assicurazioni Latina Basket – anzi, per certi versi siamo andati anche oltre le mie aspettative. La squadra ha evidenziato una buona tenuta a livello fisico ed atletico e non c’è stato il temuto calo fisico nel quarto parziale di gara. Molto bene in attacco dove, complici anche le ottime percentuali, siamo riusciti a segnare tanti punti. Abbiamo trovato buone soluzioni di tiro, anche se finora abbiamo ancora pochi schemi. C’è comunque ancora tanto da mettere a posto, a cominciare dalla difesa e dai troppi rimbalzi concessi agli avversari. E’ logico, tuttavia, che per essere la prima amichevole gli aspetti positivi prevalgono su quelli negativi. C’è ancora tanto da lavorare e soprattutto servirà tanto impegno da parte dei ragazzi. La sfida con Scafati? Quella campana – prosegue coach Luigi Garelli – è sicuramente una squadra ben strutturata, molto più simile alla nostra rispetto a quella americana. Si giocherà sicuramente con ritmi differenti rispetto alla sfida di mercoledì ed anche i riferimenti saranno diversi. Sarà dunque un impegno di alto spessore, visto che la formazione di coach Sorgentone è composta da tanti giocatori di spessore e di categoria superiore. Sarà la prima di ben tre partite amichevoli che abbiamo deciso di disputare contro Scafati in questo precampionato perché riteniamo la squadra campana una delle più attrezzate. Per noi sarà dunque un bell’impegno, che ci permetterà di allenarci nel migliore dei modi”.

Più informazioni su