Seguici su

Cerca nel sito

Presentato alla stampa l’Italian Horror Fest di Nettuno

Presenti il Sindaco Chiavetta, il direttore artistico Luigi Pastore e la star Tom Savini

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è tenuta oggi pomeriggio la conferenza stampa di presentazione dell’Italian Horror Fest, un festival del cinema di settore che interesserà la città di Nettuno da oggi fino al 7 settembre. A presentare il programma della manifestazione erano presenti il Sindaco Alessio Chiavetta, il direttore artistico del festival Luigi Pastore e la star internazionale Tom Savini, attore, regista e maestro degli effetti speciali.  “Stiamo percorrendo la strada giusta per fare dell’Italian Horror Fest la più importante manifestazione del cinema horror in Italia – ha dichiarato il Sindaco Alessio Chiavetta – per la città di Nettuno si tratta di un importante ritorno di immagine: il nome di Nettuno apparirà sulla stampa italiana e internazionale grazie a un festival che si annuncia di qualità e di sicuro interesse”. 

“Puntiamo a fare dell’Italian Horror Fest la Cannes del cinema horror – ha aggiunto Luigi Pastore – rispetto alla precedente edizione, abbiamo arricchito il calendario di eventi e appuntamenti, con la presenza prestigiosa di personalità celebri del cinema italiano e internazionale. L’horror è un genere di assoluto valore, realizzato con dedizione da parte di professionisti dell’arte cinematografica”.  

E lo spessore della star internazionale, con racconti di tanti momenti di lavoro sul set di tanti film girati con numerosissime star internazionali, ha coinvolto tutti. Da Quentin Tarantino a George Clooney, Savini ha divertito e raccontato storie davvero interessanti: “Sono curioso di vedere come si svolgerà l’Italian Horror Fest di Nettuno – ha commentato Tom Savini – ma quando tante persone competenti e appassionate, quante ne vedo adesso in questa sala, si riuniscono per celebrare il cinema, allora posso dire con sicurezza e con piacere che si può già parlare di un successo raggiunto. Il filone horror è composto da tantissimi geni di questo settore, da nomi che tutti conosciamo, partendo anche dal grande Dario Argento, fino al mio amico e genio Quentin Tarantino. Sapete cosa accomuna tutti loro? Sono bambini che sembrano giocare! Poi ci sono tantissimi interpreti che ho conosciuto sul set e devo essere sincero, il più simpatico di tutti, è George Clooney. Una persona che apprezzo davvero”. 

Più informazioni su