Seguici su

Cerca nel sito

L’Agenzia Standard & Poor’s innalza di due notches il rating di Adr

Il giudizio riflette il rafforzamento della struttura finanziaria del Gruppo

Più informazioni su

Il Faro on line – L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha comunicato in data odierna di aver risolto il “CreditWatch with positive implications”, posto su Adr lo scorso 26 novembre, attribuendo al maggiore gestore aeroportuale italiano una valutazione (BBB+) superiore di 2 notches rispetto al livello precedente (BBB-). L’outlook “negative” riflette, spiega ancora l’agenzia, il pari giudizio attribuito al Gruppo Atlantia da cui ADR è ora controllata.
Il miglioramento, che segue il recente upgrade da BB+ a BBB- già ottenuto nel marzo di quest’anno, pone ADR nella fascia definita di solido “investment grade”.
Il giudizio dell’agenzia riflette il rafforzamento della struttura finanziaria del Gruppo ADR, come risultato delle diverse azioni poste in essere dalla società soprattutto in quest’ultimo biennio, oltre che dell’applicazione dell’incremento tariffario dal 9 marzo 2013, con un giudizio di rischio finanziario complessivo ad un livello definito “intermediate”, in linea con il rating assegnato, anche nella prospettiva del consistente piano di investimenti in cui ADR è impegnata.       
L’upgrade è stato anche guidato dalla recente introduzione, da parte dell’agenzia, di nuovi criteri di valutazione che sono risultati maggiormente premianti della giudicata capacità della società di garantire, nel quadro di chiarezza e stabilità regolatoria introdotto dalla nuova Convenzione/Contratto di Programma, un trend di performances reddituali e finanziarie positivo e stabile pur in presenza delle situazioni di rischio derivanti sia dalla congiuntura macroeconomica nazionale, che permane negativa,  che dalla situazione di crisi di Alitalia. 
Contestualmente, viene anche risolto il “CreditWatch” sul rating del nuovo EMTN Programme ADR (Euro Medium Term Notes), portato anch’esso a BBB+ outlook negative. In vista della prima emissione del nuovo bond senior unsecured, approvata dall’Assemblea dei soci di ADR lo scorso 27 novembre 2013 fino ad un importo massimo di 650 milioni di Euro, Aeroporti di Roma ha avviato una serie di incontri con potenziali investitori istituzionali nelle principali piazze finanziare europee.

Più informazioni su