Seguici su

Cerca nel sito

Adriano Olivetti, un convegno sul pensiero e l’opera

Venerdì 6 dicembre con inizio presso l'Oasi di Kufra a Sabaudia

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Faro on line – “L’impulso di Adriano Olivetti nell’Italia di oggi e di domani” è il tema del convegno organizzato dalla Femca Cisl di Latina che si terrà Venerdì 6 dicembre con inizio alle ore 9.00 presso l’Oasi di Kufra a Sabaudia. Il segretario generale dei chimici pontini Roberto Cecere, che insieme al segretario generale della Ust Cisl Latina Ewa Blasik aprirà i lavori, sottolinea l’importanza di questo momento di confronto e conoscenza: “abbiamo voluto approfondire l’opera e la figura di Adriano Olivetti, per  cercare di metterne in luce la grande contemporaneità”. Tra i relatori della giornata, alla quale prenderanno parte quadri nazionali e provinciali della Femca Cisl, saranno infatti presenti  Erica Rizziato del Consiglio Nazionale delle Ricerche- Ceris che parlerà della metodologia alla base del successo dell’Olivetti di Adriano e  Giovanni Avonto storico sindacalista piemontese ed attuale Presidente della Fondazione Vera Nocentini che tratterà delle  relazioni sindacali in Olivetti. “Con questo convegno “continua Cecere ” cercheremo di stimolare un confronto sulle idee di Olivetti  attualizzandole in quella che è la profonda crisi in cui si dibatte il sistema produttivo della  nostra Provincia per individuare soluzioni diverse e partecipate che vedano imprese e lavoratori costruire insieme il futuro delle aziende tramite percorsi di gestione condivisi”. A portare la voce degli imprenditori   saranno Paolo Marini Presidente di Confindustria Latina ed Aldo Braca Amministratore Delegato e Presidente della BSP, una delle aziende farmaceutiche pontine emergenti nel panorama nazionale ed internazionale. Al segretario nazionale generale della Femca Cisl Sergio Gigli il compito di trarre le conclusioni del dibattito e dei lavori di gruppo in cui l’assemblea sarà divisa dopo gli interventi dei relatori. *” Questo convegno  vuole essere una opportunità di crescita per i nostri quadri sindacali *” continua Cecere” *dedicare una giornata a discutere dell’opera di Adriano Olivetti, con relatori di grande spessore, è un’operazione che ci consentirà di approfondire temi che vadano  verso quel modello di partecipazione attiva dei lavoratori alla vita delle imprese che la Cisl sta perseguendo da tempo. Ripensare il lavoro ed il modo di essere sindaco nelle aziende, cercare i presupposti per conservare e potenziare il lavoro che c’è, creando le condizioni  per farne nascere di nuovo, è una sfida importante alla quale non possiamo e non dobbiamo sottrarci.” D’altro canto la lezione di Adriano Olivetti e la sua “utopia” di industriale illuminato che ha precorso i tempi, lasciando esempi concreti di buona azienda e di buon lavoro,  dimostra ancora oggi tutta la sua importanza ed attualità. ” Insegnamenti che non possiamo lasciare correre e che dobbiamo fare nostri” conclude Cecere ” perché la profonda crisi che stiamo vivendo in questo Paese, a tutti i livelli, si affronta e si supera solo con un organico gioco di squadra. Un concetto che Adriano Olivetti aveva ben impresso nella mente ed è stato il motivo conduttore della sua azione di imprenditore e di uomo “.   

Più informazioni su