Seguici su

Cerca nel sito

Incidente mortale tra un’ambulanza e uno scooter. Muore un 41enne

L'impatto su via dell'aeroporto, dopo un cambio di corsia. Si indaga sulla dinamica del fatto

Più informazioni su

Il Faro on line – Incidente mortale lunedì pomeriggio (ma la conferma è arrivata solo oggi) sulla via dell’aeroporto che, nonostante l’autovelox, continua a rivelarsi come una strada pericolosissima. Tutto è accaduto intorno alle 14,30, quando un 41enne (M.M.) – e non 35enne come detto in un primo momento –  a bordo del suo scooter si stava recando al lavoro in aeroporto. All’altezza di Sky chef – Demontis,  forse a causa di un improvviso rallentamento di un’autovettura che gli stava davanti, proprio per evitare il flash delll’autovelox (ma la dinamica è ancora in fase di accertamento da parte degli organi competenti), l’uomo è stato costretto a un repentino spostamento che ha però fatto schizzare la moto sull’altra corsia. In quel momento sopraggiungeva un’ambulanza che l’ha preso in pieno, frontalmente. Per il 41enne non c’è stato nulla da fare. La dinamica però, come detto, non è sicura. C’è anche un’altra ipotesi, quella che sia stata l’ambulanza a ad “allargarsi” sull’altra corsia e a impattare contro il centauro. Su questo stanno ancora investigando i vigili urbani di Fiumicino.

L’ennesimo dramma stradale ripropone la questione della sicurezza di quel tratto di strada. E mentre da un lato si riduce la velocità proprio perché c’è l’autovelox, dall’altra parte si arriva sparati su rettilineo. Da queste colonne abbiamo sollecitato proprio poco tempo fa l’amministrazione comunale (LEGGI L’ARTICOLO…) a farsi portavoce del problema, ma come al solito siamo stati completamente ignorati. Nemmeno un cenno di riscontro. Avevamo proposto l’installazione di un dosso per far rallentare le auto proprio in prossimità della prima rotonda sistemata in modo pericoloso. E magari pensare anche a riproporre la stessa cosa lungo tutta l’arteria. Ma tant’è. Oggi registriamo un’altra vittima. Oggi è il momento della preghiera. Ribadiamo però il concetto: su via dell’aeroporto una serie di dossi sarebbe molto più utile per la sicurezza di quanto non facciano gli autovelox. 
Angelo Perfetti


(la foto è di repertorio)
 

Più informazioni su