Seguici su

Cerca nel sito

Bilancio di Previsione 2014: la Giunta approva la proposta

Sindaco Mitrano: “Gaeta tra i primi Comuni d'Italia se non il primo”

Più informazioni su

Il Faro on line – Ha carattere davvero eccezionale l’approvazione, avvenuta nei giorni scorsi, dello schema di Bilancio di Previsione 2014 e della Relazione Previsionale e Programmatica e Bilancio Pluriennale 2014-2015-2016, da parte della  Giunta Comunale, guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano.
 
Eccezionale perché avviene con largo anticipo rispetto ai tempi stabiliti dalla legge, e perché  pone Gaeta tra i primi Comuni d’Italia, se non addirittura il primo in assoluto, ad aver già predisposto l’importante strumento di pianificazione, gestione economica e finanziaria dell’Ente.

“L’importante traguardo raggiunto – precisa il Primo Cittadino – è il risultato di una gestione amministrativa che ha per fondamento l’efficacia delle previsioni economiche e finanziarie, ottenuta grazie all’attenzione costante e quotidiana alle spese, anche le più piccole, alla verifica puntuale della realizzazione delle entrate previste, e alla predisposizione, nei termini di legge, di tutti gli atti amministrativi per la gestione contabile del Comune”.

La proposta, deliberata con atto di Giunta n. 334 del 29 novembre 2014, è pronta per il successivo passaggio procedurale, stabilito dal regolamento comunale di contabilità: l’esame e l’approvazione da parte Consiglio Comunale, che si avrà entro la fine dell’anno 2013.

Sostegno a imprese e lavoro, politiche sociali, ambiente, mobilità sostenibile, turismo, cura del territorio e dell’arredo urbano, cultura: sono i punti chiave di un bilancio la cui struttura  si sviluppa intorno ad un pareggio tra entrate ed uscite pari a 121.145.610,04 euro.

“Viviamo una gravissima crisi – dichiara il Sindaco Mitrano – il contesto nazionale e internazionale in cui operiamo è caratterizzato da una recessione che colpisce ogni settore dell’economia, della società e dello Stato. Stiamo facendo i conti con tagli pesantissimi che hanno colpito al cuore il nostro sistema amministrativo. In questo scenario, non certo rassicurante, sarà ancora più importante riuscire a camminare con le proprie gambe. Tuttavia, non rinunciamo ad obiettivi importanti con il bilancio del nostro Comune, andando in diverse direzioni, confermando l’investimento delle risorse per dare input alla crescita, allo sviluppo e all’occupazione, consolidare la qualità dei servizi sociali, contribuire a realizzare nuove necessarie opere. Un bilancio che viene varato in tempi rapidi per dare certezza al lavoro di Assessorati e Dipartimenti, sopratutto grazie all’impegno proficuo e costante del Dirigente del Dipartimento Finanze e Bilancio d.ssa Maria Veronica  Gallinaro e degli Uffici comunali competenti. Un impegno cui va il meritato elogio della Giunta e mio personale”.

Nel Bilancio di Previsione 2014, l’Amministrazione Mitrano ha posto particolare attenzione:

•    al sostegno all’occupazione, con risorse pari a 100.000 euro, una somma rilevante che testimonia il deciso impegno del governo cittadino a far da volano dell’economia incentivando imprese che assumono;

•    alla cura del territorio, con la manutenzione e valorizzazione del patrimonio comunale, la ridefinizione ed ottimizzazione di spazi ed aree pubbliche, la realizzazione di nuovi luoghi di gioco, sport e socializzazione;

•    alla pianificazione ambientale e ad una coraggiosa ecosostenibilità che si sostanzia, tra l’altro,  nell’estensione della raccolta dei rifiuti urbani porta a porta, nella pista ciclabile a Serapo e nell’attivazione del bike sharing.

•     al welfare sociale, attraverso il rafforzamento dei servizi alle persone e alle famiglie a partire dal fronte educativo e sociale, per non lasciare solo nessuno, e con il potenziamento della Family Card, da usare anche per attività ludico, motorie e ricreative di bimbi e ragazzi.

Lo schema di Bilancio di previsione 2014, realizzato nel rispetto dei principi normativi di unità, annualità, universalità ed integrità, veridicità, pareggio finanziario, ha ottenuto il parere favorevole del Collegio dei Revisori. Tale organo  ha rilevato la coerenza interna, la congruità e l’attendibilità contabile  delle previsioni, dei programmi e dei progetti. Inoltre ha evidenziato la coerenza esterna del documento ed in particolare la possibilità, con le previsioni proposte, di rispettare i limiti disposti per il Patto di Stabilità e delle norme relative al concorso degli enti locali alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica.

Più informazioni su