Seguici su

Cerca nel sito

La cucina di Fondi su Linea Verde

La puntata andrà in onda su Rai Uno domenica 22 dicembre alle ore 12.15

Più informazioni su

Il Faro on line – “Linea Verde” racconta i prodotti tipici e l’ottima cucina di Fondi: le telecamere dello storico programma RAI si accenderanno nei prossimi giorni per descrivere la tracciabilità dei prodotti dell’agroalimentare della Piana di Fondi e promuovere i piatti tipici fondani delle feste natalizie.
La puntata andrà in onda su RAI Uno domenica 22 dicembre alle ore 12.15 ma l’appuntamento con i concittadini è per Mercoledì 11 Dicembre a partire dalle ore 13.00 in piazza IV Novembre, ai piedi del Castello Caetani, dove la troupe girerà il gran finale della puntata e augurerà il Buon Natale ai telespettatori di tutta Italia.
In piazza, vicino all’albero di Natale addobbato con luminarie e pacchi dono, saranno allestite alcune tavolate con varie pietanze presentate da Patrizio Roversi e Ingrid Muccitelli, giornalista e conduttrice di origini fondane.
Le cuoche Teresa Conte del ristorante “Biancaneve” e Maria Loreta Simonelli del “Vicolo di ‘Mblò” cucineranno in diretta le frittelle di sedano e proporranno piatti tipici della tradizione natalizia come la zuppa di zucca e fagioli con gli occhi, il baccalà con i peperoni secchi, l’anguilla marinata con alloro, la zavardella, i carciofi “con la sciarpa”, l’insalata di arance.
I soci della Cooperativa di Pescatori del Lago di Fondi proporranno il carpaccio di cefalo calamita, una delle specie ittiche del nostro Lago – insieme all’anguilla, al lattarino, alla muggine – che figura tra le peculiarità gastronomiche della cucina fondana con elevati valori nutrizionali, un tasso minimo di colesterolo e una percentuale di proteine e di «Omega tre» in quantità superiore ad altre specie di cefali dei laghi costieri italiani.
Un tavolo sarà dedicato ai latticini e alla treccia di mozzarella di bufala preparata artigianalmente dal caseificio “Buonanno” e alla salsiccia tipica fondana con il coriandolo, fresca ed essiccata, che sarà messa a disposizione dalle macellerie di Sergio Di Vito e Franco Petrillo.
Il giovane pasticcere Stefano D’Aprile della pasticceria “Dolci Italia” presenterà i dolci tipici fondani del Natale – come roccocò, mostaccioli, pasta di mandorle, tozzetti alle mandorle –, alcune prelibatezze come il panettone artigianale farcito con fichi secchi e il tronchetto con il presepe di cioccolato e friggerà le zeppole dolci, che saranno cosparse nel miele caldo.
Nei giorni delle riprese un elicottero sorvolerà il paesaggio per effettuare riprese sul Lago, il litorale, le idrovore della bonifica e le aree protette del Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi.
Le telecamere si addentreranno anche nel caseificio “Casabianca” per filmare la lavorazione della mozzarella di bufala, nelle serre della Piana di Fondi per filmare le coltivazioni dello zucchino col fiore e del sedano bianco di Sperlonga e saranno infine guidate nel MOF – Centro Agroalimentare all’Ingrosso dal responsabile della comunicazione Roberto Sepe, che descriverà il percorso di tracciabilità dei prodotti ortofrutticoli, i controlli di qualità che vengono meticolosamente effettuati sui frutti della nostra terra e la commercializzazione in tutta Europa dei prodotti dell’agroalimentare locale.
Nel suo percorso itinerante di conoscenza e approfondimento, “Linea Verde” racconta da vicino ogni settimana quelle realtà che pienamente possono fregiarsi del titolo di “biglietto da visita” della nostra Italia. Un patrimonio unico e che specialmente in questo momento può rappresentare un motore di crescita per l’economia dei territori. Un made in Italy che va inteso nella sua globalità ed immaginato come un sistema dove tutte le componenti si integrano in un’unica offerta di alto profilo: territorio, turismo, storia, cultura e cibo.
Valle d’Aosta, Maremma, Umbria e Alto Lazio sono state al centro delle recenti puntate di “Linea Verde”, con riscontri auditel che hanno sfiorato i 4 milioni di telespettatori e il 20% di share.-

Più informazioni su