Seguici su

Cerca nel sito

Riforma welfare, alla Pisana avviato l’esame delle proposte di legge

La proposta di legge n.88, composta da 71 articoli è incentrata sullo sviluppo di un sistema sociale integrato, su un modello di welfare partecipato e plurale

Più informazioni su

Il Faro on line – La commissione Politiche sociali e Salute, presieduta da Rodolfo Lena (Pd), ha avviato l’esame abbinato delle proposte di legge n. 23 – primo firmatario Riccardo Agostini (Pd) – e n. 88 – di iniziativa di Giunta – sul Sistema regionale integrato degli interventi e servizi sociali, in recepimento della legge quadro nazionale n. 328 del 2000. Il testo base votato all’unanimità durante la seduta odierna è stato proprio quest’ultimo. In rappresentanza della Giunta è intervenuta l’assessore Rita Visini, che ha illustrato i principi ai quali si ispira la proposta di legge n.88, composta da 71 articoli e incentrata sullo sviluppo di un sistema sociale integrato, su un modello di welfare partecipato e plurale.

“Attraverso questa iniziativa legislativa – ha spiegato Visini – la Regione intende promuovere e garantire i diritti di cittadinanza sociale, la qualità della vita delle persone e delle comunità, l’autonomia individuale, la coesione sociale, l’eliminazione e la riduzione delle condizioni di disagio e di esclusione, richiamandosi ai valori di uguaglianza, solidarietà, fraternità e non discriminazione”. Il consigliere Agostini ha rivendicato l’impegno del proprio partito, già nelle passate legislature, sul fronte della riforma del welfare e dell’integrazione sociosanitaria: “La nostra proposta rappresenta il frutto di un capillare lavoro sul territorio che mettiamo a disposizione della Commissione, con l’intento proseguire l’azione riformatrice intrapresa con successo da questo Consiglio regionale”.

Il presidente Lena ha quindi condiviso l’elenco delle associazioni e delle sigle che hanno già inoltrato richiesta di audizione rispetto alle proposte di legge in questione. “Quanto prima – ha spiegato – calendarizzeremo i lavori della Commissione in modo da dare evidenza alle esigenze di tutti, come del resto è stato già fatto nei mesi scorsi dai proponenti. Sarà un percorso certamente complesso, ma è nostra intenzione favorire un esame in tempi rapidi, compatibilmente con la sessione di bilancio che sta per aprirsi, in quanto si tratta di una riforma lungamente attesa dai cittadini e dagli operatori sociali”.

Per l’opposizione, la consigliera Olimpia Tarzia (Lista Storace), pur condividendo i principi generali della proposta di legge della Giunta ha sottolineato l’importanza della fase dell’ascolto e della concertazione, “al fine di approvare in Commissione un testo quanto più condiviso in vista dell’esame definitivo da parte dell’Aula”. Al dibattito hanno partecipato anche i consiglieri: Marta Bonafoni (Per il Lazio), Fabio Bellini (Pd), Cristian Carrara (Per il Lazio), Maria Teresa Petrangolini (Per il Lazio), Devid Porrello (M5S), Daniele Sabatini (Ncd), Fabrizio Santori (Gruppo misto), Marco Vincenzi (Pd).

Più informazioni su