Seguici su

Cerca nel sito

La Giò Volley scardina le speranze dell’Evoluzione

L’Ostia a scende in campo con il piglio giusto determinata a non cedere il passo

Più informazioni su

Il Faro on line – L’ottavo turno del girone G di serie B2 femminile, riserva la seconda sconfitta esterna all’Evoluzione Ostia che scivola ad Aprilia per 3-1. Dopo il turno di riposo, la Giò volley Aprilia riprendeva le ostilità affrontando sul campo amico la squadra del coach Piero Cappelletti, reduce da due turni favorevoli e fortemente motivata a non interromperla. La seconda posizione in classifica dell’Ostia con 15 punti, uno più dell’Aprilia ferma a quota 14,ne faceva la partita di cartello della settimana, importante per la classifica ma soprattutto dal punto di vista psicologico. Di fronte due squadre in salute; le ospiti formazione giovane proiettata al futuro, le padroni di casa compagine più tecnica ed esperta.

Di fatto però era l’Ostia a scendere in campo con il piglio giusto, determinata a non cedere il passo davanti ad una avversaria sulla carta favorita ma apparsa inizialmente disorientata,che a stento riusciva a ricucire un’azione arrugginita forse dalla sosta della passata settimana che faticava a esprimersi con lucidità ed energia, evidenziando problemi in fase di ricostruzione e distribuzione del gioco. In effetti le lidensi, molto attente e precise, riuscivano a penetrare facilmente la difesa nemica con Rossi e Pilato, che gestivano con successo il gioco offensivo portandosi velocemente sul + 5 (3/8) al primo e + 7(9/16) al secondo Time out, un gap difficilmente recuperabile, una differenza troppo evidente per essere vera, ma che consegnava alle ospiti il primo set per 18/25.

A questo punto quella che sembrava essere per l’Evoluzione Ostia una gara di velocità si trasformava improvvisamente in una maratona, la reazione della Giò volley era immediata e la formazione di Tonino Federici tornava in campo con un atteggiamento e una grinta nuova, operando con decisione ed efficacia soprattutto a muro, dove era mancata nel primo set, e l’inserimento dell’attaccante Roberta Borelli ridava  fiducia e vigore ad un reparto offensivo che ritrovava la forza e l’arguzia, e con essi i meccanismi e le intese di sempre che decretavano il 25/19 finale. Ancora più marcata la supremazia nella terza frazione di gioco, in cui è la Giò volley a segnare le trame offensive migliori portando ripetutamente a segno le attaccanti, Corvese micidiale come sempre dal centro, David e Borelli spietate a chiudere il set 25/16.

Nel quarto ed ultimo set la reazione delle ospiti si consumava nel breve arco del primo time out (7/8) a suo favore, ma da qui in poi  era ancora la squadra di casa a spostare l’ago della bilancia dell’incontro decisamente dalla sua parte, prendendo in mano le redini del gioco e costruendo un rassicurante margine di vantaggio che manteneva fino alla fine. Vani i tentativi dell’Ostia di rientrare nel match con una Gio’ volley che sentiva ormai vicino l’odore della vittoria, attenta e concentrata a chiudere qualsiasi varco possibile, trovando ancora una volta nel giovane libero Arianna Vittozzi  un baluardo rassicurante, sempre pronto ed affidabile. Il set terminato 25/20 consegna la quarta vittoria consecutiva e l’intera posta in palio alla Giò volley Aprilia, che da questa gara attendeva alcune risposte e dalla quale sono arrivate altrettante conferme.

Giò volley Aprilia – Evoluzione Ostia 3-1(18/25-25/19-25/16-25/20)

GIO’ VOLLEY APRILIA: – 17 Genna G.- 11 Borelli R.- 5 De Angelis P. – 2 Tramontozzi R. -4 David A. – 1 Corvese V. – 7 Vittozzi A. – 13 Fumagalli L. – 5 Danesi D. – 14 Benelli S. – 15 Sandretto I.- 3 Lozzi C. – D.A. Aversa F. -FT Gandolfo A.- 1°All Federici T. – 2° All. Lacasella G.

EVOLUZIONE OSTIA: – 4 Cesari N.– 16 Di Lallo L.– Di Romano L.– 12 Garganese G. – 7 Giannandrea G.– 2 Lugeri P.A.- 15 Pilato V.- 8 Provaroni C- 11 Rossi L.- 10 Sciscione M.- 18 Arcieri M.- Lamarte F.- 1°All Cappelletti P- 2°All Dotto G.- D.A. Campanelle M.L.

Direttore gara:

Aliberti Roberto – Caserta

Tartaglione Giacomo – Caserta

Inizio gara: ore 18:00

Fine gara:   ore 19:50

Durata incontro: 110 minuti.

Più informazioni su