Seguici su

Cerca nel sito

“A lezione d’acqua”, parte il progetto scuola di Acqualatina

La prima sessione ha coinvolto il Circolo Didattico di Nettuno. Indetto anche il concorso “Disegna il risparmio idrico” per i bambini delle scuole elementari

Più informazioni su

Il Faro on line – Anche per l’anno scolastico 2013-2014, Acqualatina S.p.A., con il prezioso supporto dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Latina, ha avviato quello che da ormai 9 anni è divenuto uno dei progetti di sensibilizzazione alle tematiche ambientali e alla salvaguardia delle risorse idriche più importanti per l’azienda: il progetto scuola.

Le attività del progetto, dal titolo “A lezione d’acqua”, sono diversificate in modalità e tempi, sulla base delle diverse fasce d’età degli alunni e riescono a coinvolgere migliaia di bambini e ragazzi delle scuole presenti sul territorio dell’Ato4, e non solo.

“Quello riservato alle scuole è un progetto che abbiamo molto a cuore e che riteniamo estremamente importante – dichiara il Presidente di Acqualatina S.p.A., Avv. Giuseppe Addessi. È fondamentale, secondo noi, sviluppare una coscienza fondata sul rispetto dell’ambiente nei giovani che saranno i professionisti e gli adulti del nostro territorio. E comprendere a fondo l’importanza dell’acqua e l’imprescindibilità della sua lavorazione è parte di questo importante percorso di crescita.”

Il progetto “A lezione d’acqua” è partito ufficialmente lo scorso 4 dicembre, con la visita degli alunni del Circolo Didattico di Nettuno presso l’impianto di depurazione di Anzio Colle Cocchino. Visto il gran numero di bambini coinvolti e il numero di classi interessate al progetto, ulteriori visite sono state organizzate per le successive giornate del 5 e del 6 dicembre.

“La visita ha suscitato grande interesse negli alunni che sono stati accompagnati con estrema professionalità, massima attenzione e grande pazienza dal capo impianto Augusto e dagli altri operai – dichiarano le insegnanti del Circolo Didattico di Nettuno. È stato illuminante per i bambini seguire il processo di depurazione e vedere con i propri occhi che ciò che avevano studiato tra i banchi di scuola. Al termine, a ognuno è stato consegnato un opuscolo esplicativo per meglio ricordare il percorso di depurazione. Gli alunni sono tornati a scuola con una maggiore consapevolezza: l’acqua è un bene prezioso per tutti e non deve essere sprecata e inquinata.”

Come già fatto lo scorso anno, inoltre, Acqualatina S.p.A. ha indetto anche un concorso, riservato agli alunni delle sole scuole elementari, che consiste nell’ideare un disegno che rappresenti il concetto di risparmio idrico. Al termine dell’anno scolastico, tra tutti i lavori pervenuti, verrà selezionato e premiato il più meritevole che, poi, verrà convertito nell’immagine che rappresenterà una delle prossime campagne “Risparmio Idrico” del Gestore, così come già avvenuto per i vincitori dello scorso anno scolastico.

Più informazioni su