Seguici su

Cerca nel sito

“Commercio, supportiamo la vendita diretta valorizzando il ruolo delle fraschette”

Il Consiglio comunale approva due regolamenti. Il secondo relativo alla gestione del servizio irriguo presentato su proposta della Multiservizi Caerite

Più informazioni su

Il Faro on line – Due importanti atti sono stati approvati ieri nel corso del Consiglio comunale di Cerveteri.
“Abbiamo presentato due atti di primaria importanza – ha detto il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci – il primo riguarda il rilancio della tradizione eno-gastronomica della nostra città, mentre il secondo rappresenta un ulteriore passo vero il risanamento dell’azienda municipalizzata Multiservizi Caerite”.
La seduta del Consiglio di ieri, lunedì 16 dicembre, si è aperta con un omaggio a Nelson Mandela, personaggio fondamentale della storia contemporanea e premio Nobel per la Pace, scomparso lo scorso 6 dicembre.
Due i punti all’ordine del giorno del Consiglio comunale.
Su proposta dell’Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio, Lorenzo Croci, l’Aula ha discusso e approvato le modifiche al ‘Regolamento comunale di attuazione della Strada delle Fraschette Etrusche’.
“Con questo atto – ha spiegato l’Assessore Croci – rilanciamo il Circuito delle Fraschette Etrusche, aumentando e facilitando le possibilità per i coltivatori di Cerveteri di ottenere il riconoscimento di Fraschetta Etrusca per la propria attività. In questo modo, oltre a salvaguardare la secolare tradizione enogastronomica di Cerveteri, intendiamo incoraggiare la vendita diretta dei prodotti tipici di qualità, favorendo la filiera corta e animando il commercio e la produzione locale. Con le modifiche che abbiamo apportato al regolamento operiamo una vera e propria liberalizzazione del settore delle fraschette, garantendo agli esercenti la possibilità di decidere in autonomia gli orari di apertura delle fraschette e, soprattutto, operiamo una profonda semplificazione degli iter necessari all’ottenimento delle autorizzazioni ad aprire nuove fraschette. Tutto ciò va certamente a vantaggio anche del richiamo turistico della nostra Città”.
Altro atto di fondamentale importanza è il ‘Regolamento per la gestione del servizio irriguo’ presentato su proposta della Multiservizi Caerite.
“Ringrazio l’Amministrazione comunale – ha commentato Alessandro Gazzella, Amministratore unico della Multiservizi – per aver approvato e sostenuto questo regolamento, un atto che la nostra Città attendeva da tempo. Negli anni il servizio irriguo, erogato solamente nella frazione di Cerenova, è stato caratterizzato da forti deficit di bilancio. A titolo d’esempio, di pensi che soltanto nel 2012 la Multiservizi, e quindi il Comune di Cerveteri, ovvero la collettività tutta, per garantire il servizio senza una puntuale regolamentazione ha registrato un disavanzo di quasi 100.000 euro. Oggi, con il nuovo regolamento per la fornitura dell’acqua ad uso irriguo, grazie a poche ma essenziali regole, garantiremo l’economicità di questo servizio con un grosso risparmio di tutta la collettività. In questo modo proseguiamo il percorso di risanamento della Multiservizi Caerite che abbiamo già avviato”.

Più informazioni su