Seguici su

Cerca nel sito

Oasi Wwf, rinnovata la convenzione con il Comune

Accesso gratuito per i residenti. Montino: “Tutti devono godere le ricchezze naturalistiche del territorio”

Più informazioni su

Il Faro on line – È stata rinnovata la convenzione tra WWF Italia e Comune di Fiumicino che prevede l’accesso gratuito per i residenti  e una serie di visite gratuite per le scuole di ogni ordine e grado del Comune nelle tre Oasi del WWF presenti sul nostro territorio (Macchiagrande, Vasche di Maccarese e Bosco Foce dell’Arrone), a conferma dell’importanza che esse rivestono non solo a livello ambientale ma anche turistico. Lo hanno ricordato il sindaco Esterino Montino e l’assessore all’Ambiente Roberta Ambrosini, durante l’evento “Una riserva da amare”, che si è svolto presso i locali comunali di via del Buttero a Maccarese, alla presenza del Presidente onorario del WWF Italia Fulco Pratesi, del Presidente del WWF Lazio Vanessa Ranieri, dell’Amministratore delegato della Maccarese S.p.A. Silvio Salera, del Presidente WWF Oasi S.r.l. Antonio Canu e dei ragazzi della terza e quarta elementare dell’Istituto comprensivo Marchiafava di Maccarese.
“Siamo orgogliosi – ha dichiarato l’assessore Ambrosini – di questa iniziativa che tutela e promuove i luoghi più importanti della Riserva naturalistica statale del Litorale romano. Abbiamo intenzione di continuare a sostenere e incentivare un turismo sostenibile rivolto a residenti e cittadini romani. Per noi questa è un’opportunità di sviluppo territoriale, che naturalmente deve avvenire nel pieno rispetto delle regole, ma che porterà a una consapevolezza ambientale sempre più diffusa, soprattutto tra i ragazzi delle scuole”.
“Tutti i fiumicinesi, soprattutto i bambini – ha aggiunto il sindaco Montino – devono sapere che si trovano dentro una delle aree più belle d’Italia, perché fa parte della Riserva statale del Litorale romano, un luogo di grande importanza naturalistica, ma anche perché ricca di beni archeologici straordinari. Queste cose vanno conosciute e messe a disposizione di coloro che vogliono visitarle. Noi dobbiamo fare in modo che la difesa dell’habitat nel Comune di Fiumicino sia vera e passi attraverso battaglie istituzionali anche molto evidenti. La posizione dell’amministrazione sul raddoppio del sedime aeroportuale è nota, lo abbiano detto in tutte le sedi: non siamo d’accordo e faremo in modo che ciò non avvenga. Noi amiamo l’ambiente, lo difenderemo e valorizzeremo come meglio potremo. E creeremo le condizioni affinché tutti possano goderne. Ad esempio realizzando le piste ciclabili lungo gli argini del Tevere, da Parco Leonardo a Fiumicino, su via di Coccia di Morto, fino a Focene, sul Lungomare di Fregene e un domani anche a Maccarese, fino all’oasi alla foce dell’Arrone”.

Più informazioni su