Seguici su

Cerca nel sito

Concerto di Natale con l’Orchestra Giovanile Freccia

Il 22 dicembre alle ore 17.00 presso la sala polifunzionale di via Ivon De Begnac

Più informazioni su

Il Faro on line – In occasione del Concerto di Natale, anche Ladispoli celebra il Bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi con un grande concerto sinfonico dell’Orchestra giovanile Massimo Freccia diretta dal Maestro Massimo Bacci che si terrà il 22 dicembre alle ore 17 presso la sala polifunzionale di via Ivon De Begnac. In questo omaggio al più importante compositore italiano verranno eseguite alcune tra le partiture più note e importanti come il Preludio del I atto della Traviata e le Sinfonie dei Vespri siciliani, del Nabucco e della Forza del Destino. Nella seconda parte, l’OgMF eseguirà Danzon 2 di Arturo Marquez e I pirati dei Caraibi di Klaus Badelt in un crescendo di intensità che culminerà nella tradizionale Marcia di Radetzky di Johann Strauss Sr. Questo evento è realizzato dall’Associazione Massimo Freccia in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ladispoli e si inserisce nella Quarta Stagione concertistica dell’AMF che vede un alternarsi di concerti di musica da camera e sinfonici che costituiscono un appuntamento ormai ben radicato nella cultura del nostro territorio.

“L’Orchestra giovanile Massimo Freccia – ha detto l’assessora alle politiche culturali, Francesca Paola Di Girolamo – è ormai un’eccellenza consolidata non solo sul piano locale. Il concerto di Natale è un gradito appuntamento fisso con la cultura musicale alta. Un sentito ringraziamento va alle famiglie e ai ragazzi che amano Ladispoli al punto da impegnarsi nel sostegno delle proposte culturali anche oltre il loro stretto campo di competenze. Mi riferisco ad esempio al prezioso aiuto ricevuto durante la mostra Vino et lustris. Con questo concerto l’amministrazione, programmato subito dopo la notte bianca, vuole unirsi all’orchestra giovanile Freccia e al maestro Bacci per augurare buone feste a tutta la città”. Per ogni dettaglio, per le testimonianze storiche, foto e demo video, consultare il sito dell’AMF: www.associazionemassimofreccia.it

Più informazioni su