Seguici su

Cerca nel sito

Dalla Regione 20 milioni di euro per l’innovazione

Fabiani: "Ulteriori stanziamenti destinati a sostenere e promuovere a vario titolo l'innovazione nel Lazio"

Più informazioni su

Il Faro on line – Dalla Regione Lazio via libera a quasi 20 milioni di euro per l’innovazione tra fondi a bando e somme stanziate per interventi di enti locali. “Questi ulteriori stanziamenti destinati a sostenere e promuovere a vario titolo l’innovazione nel Lazio – ha detto l’assessore regionale allo Sviluppo Economico e alle Attività Produttive, Guido Fabiani – sono il segno dell’attenzione di questa amministrazione per questo tema, che è centrale per il rilancio della nostra economia e per il miglioramento delle condizioni generali di vita e di lavoro delle nostre città e dei nostri territori. Si tratta di provvedimenti concreti e fattivi che dimostrano come, all’annuncio dei progetti e dei programmi, seguano i fatti”, ha concluso. E’ stato infatti pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione il bando “Ict per tutti” da 10 milioni di euro.

Il bando è rivolto alle imprese (già esistenti) e ha lo scopo di incentivare l’adozione di nuove strumentazioni e metodologie Ict (Information, and Communication Technologies). Il contributo massimo per ogni progetto (durata max. 12 mesi) è di 100.000 €. La grande novità di questo bando è che potranno parteciparvi, anche le attività commerciali e turistiche, attività che fino ad ora non hanno mai avuto accesso ai fondi Por-Fesr. Per quanto riguarda, invece i fondi destinati all’innovazione degli enti locali, è stato varato dalla Regione il provvedimento amministrativo che concede una somma complessiva di poco meno di nove milioni di euro (per l’esattezza 8.948.012 €) per lavori di riqualificazione, ammodernamento e innovazione in 12 Comuni medi e grandi della Regione.

Si tratta di fondi di origine europea (Por-Fesr 2007-2013) destinati a Comuni che stanno realizzando progetti P.L.U.S. (Piani Locali e Urbani di Sviluppo) e orientati specificamente a far sviluppare alle Pubbliche Amministrazioni locali delle applicazioni Ict in grado di promuovere: la mobilità sostenibile; la riduzione delle emissioni di C02; la dematerializzazione degli atti amministrativi; lo sviluppo turistico; l’attivazione di reti wi-fi libere; l’installazione di impianti di videosorveglianza.

I progetti dovranno essere avviati (pubblicazione della gara d’appalto) dai Comuni entro il 30 giugno 2014 e concludersi inderogabilmente entro il 30 settembre 2015. Con questo ulteriore stanziamento le risorse complessivamente impegnate per i progetti P.L.U.S. nel Lazio ammontano a € 122.621.729. Degli 8.948.012 euro, 831.384 andranno al comune di Aprilia, 1.014.284 andranno a Cisterna di Latina, 400.000 al comune di Fondi, 1.380.000 al comune di Formia, 669.000 al comune di Latina, 1.489.603 al comune di Rieti, 122.000 al comune di Albano, 258.514 al comune di Guidonia, 422.015 al comune di Pomezia, 1.230.000 a Roma capitale, 600.000 al comune di Velletri e infine 531.123 euro andranno al comune di Viterbo.

Più informazioni su