Seguici su

Cerca nel sito

Tariffe cimiteriali, destra e sinistra in prima linea

Mitrano: "Di fronte alla dilagante crisi economica è prevalsa, da parte di tutti i componenti dell'assemblea, l'esigenza di individuare risposte e soluzioni concrete"

Più informazioni su

Il Faro on line – Tariffe cimiteriali e crisi occupazionale: maggioranza e minoranza affronteranno insieme queste delicate questioni in tavoli appositamente istituiti. Lo hanno deciso all’unanimità i consiglieri comunali nell’ultima seduta del Consiglio Comunale, svoltasi il 16 dicembre scorso, all’insegna dello spirito collaborativo e della sinergica volontà di raggiungere un accordo, per rispondere nel modo più efficace alle istanze dei cittadini.
“Di fronte alla dilagante crisi economica – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano – e alle difficoltà del vivere quotidiano, fortemente avvertite a Gaeta come in tutte le città italiane, in questo particolare momento storico, è, dunque, prevalsa, da parte di tutti i componenti dell’assemblea, l’esigenza di individuare risposte e soluzioni concrete ed efficaci a problemi scottanti della comunità. Il problema delle tariffe cimiteriali e la grave crisi occupazionale del nostro territorio saranno studiati al più presto all’interno di tavoli che vedranno la partecipazione attiva di consiglieri di maggioranza e minoranza. Siamo convinti che la strada comune intrapresa sarà produttiva di risultati positivi per il benessere della comunità”.
La “Mozione prot. 44726 a firma di Consiglieri Comunali Antonio Raimondi e Marina Costabile  relativa all’abbattimento delle tariffe cimiteriali”, al primo punto all’ordine del giorno, ha dato il via ad un aperto confronto nel corso del quale l’Amministrazione Comunale ha illustrato la sua azione di governo in relazione alle problematiche cimiteriali. Riconfermato l’impegno alla riqualificazione del cimitero cittadino, alla ricostruzione della Cappella di San Francesco, alla  lotta ferma alle speculazioni. E in merito alla richiesta di una rimodulazione delle tariffe, il Sindaco Mitrano, a nome dell’intera maggioranza, ha dichiarato: “Ferma restando l’esigenza di effettuare importanti investimenti sul cimitero per eliminare situazioni di degrado e adeguarlo alle esigenze della città, siamo disponibili a valutare eventuali rimodulazioni, dopo un’attenta e complessiva disamina finanziaria ed economica della questione”.
Di qui la decisione accolta da tutti i consiglieri comunali di “studiare una rimodulazione delle tariffe, alla luce dei costi e della situazione economico –  finanziaria del Comune,  e dei progetti di investimento comunali sul cimitero stesso”.
“Il Consiglio Comunale – affermano i Consiglieri Antonio Raimondi e Marina Costabile – ha quindi raccolto all’unanimità il dramma sociale che le famiglie gaetane stanno vivendo  Entrambe le parti non  si sono  intestardite sulle proprie posizioni, ma hanno trovato un punto di mediazione per venire incontro alle esigenze dei cittadini in questo momento di crisi. Su richiesta nostra, il Sindaco ha preso l’impegno, subito dopo le festività natalizie, di riunire maggioranza e minoranza e studiare insieme una rimodulazione delle tariffe cimiteriali particolarmente esose. Nella  rimodulazione delle tariffe saranno tenuti in considerazione i costi del servizio e l’eventuale surplus sarà destinato al cimitero che ha bisogno di una riqualificazione, così come prevedeva anche il nostro programma elettorale”.
Analogo accordo è stato trovato sull’esigenza di approfondire la grave problematica della crisi occupazionale del nostro territorio, altro punto all’ordine del giorno del Consiglio Comunale.
 “Anche Gaeta – afferma il Sindaco Mitrano – sta vivendo con affanno la triste vicenda della chiusura di importanti e storiche aziende, quali Italcraft, Panapesca, così come lo stillicidio di attività che riducono la propria produzione e mandano in cassa integrazione i dipendenti,  come la Richard Ginori, e I Cantieri Navali del Golfo. In difficoltà anche la SOES. Dietro tutte queste gravi vicende, analizzate in Aula Consiliare, ci sono i lavoratori, le loro famiglie, il loro futuro purtroppo incerto. Ma la nostra città ha le potenzialità per riprendersi. Dobbiamo essere fiduciosi. Turismo, Patrimonio storico, artistico e  paesaggistico sono i nostri punti forti su cui possiamo fare leva per il rilancio della nostra economia. Stiamo lavorando sodo per tagliare questo traguardo, ma  la situazione generale non favorisce i nostri sforzi. L’impegno comune assunto da consiglieri di maggioranza e minoranza, su proposta del Consigliere  Marina Costabile, di creare un apposito tavolo finalizzato all’individuazione di serie proposte anti crisi occupazionale, è testimonianza di maturità e forte senso civico dell’intera assise “.
Dal Consigliere Costabile giungono i ringraziamenti al Sindaco Mitrano per aver accolto la sua richiesta “di istituire presso il Palazzo Comunale un tavolo di crisi al quale siederanno maggioranza, minoranza e rappresentanze sindacali, per elaborare proposte delle quali il sindaco si fará portavoce  per la tutela dell’occupazione.

Più informazioni su