Seguici su

Cerca nel sito

“Riserva della Biosfera, nessun ulteriore vincolo”

Benedetto: "L’area Mab coincide in parte con l’area Parco ma le due perimetrazioni rispondono a presupposti diversi"

Più informazioni su

Il Faro on line – In relazione all’articolo comparso in data odierna su Latina Oggi e alle affermazioni del Consigliere Amedeo Bianchi sulle aree MAB Unesco, l’Ente Parco Nazionale del Circeo specifica il senso della proposta avanzata e chiarisce il fraintendimento che si è verificato nel dibattito.
I due argomenti sollevati sono entrambi infondati. Da un lato si è infatti lamentata una scarsa trasparenza nella predisposizione della proposta, da un altro si è impropriamente ed erroneamente parlato di riperimetrazione del Parco.
Il Commissario dell’Ente Parco Gaetano Benedetto rammenta che tutti i documenti relativi alla proposta MAB sono stati da mesi rappresentati nell’ambito delle riunioni della Comunità del Parco in cui si è dibattuto dell’argomento e nelle quali si è condivisa la proposta.
Le ragioni delle proposte presentate sono state tra l’altro oggetto di diversi articoli di stampa.
Relativamente alla presunta riperimetrazione del Parco il Commissario Benedetto ricorda al Consigliere Bianchi che l’area MAB coincide in parte con l’area Parco ma che le due perimetrazioni rispondono a presupposti diversi, non sono sovrapponibili, hanno procedure disgiunte ed obiettivi differenti.
Il perimetro del Parco pone gli obblighi procedurali e i vincoli di legge, i perimetri dell’area MAB Unesco indicano la presenza di valori e assumono l’impegno degli Enti preposti alla tutela degli stessi e alla loro promozione e valorizzazione.
Pertanto le cosiddette “transition area” che sono state oggetto della discussione in Comunità del Parco e che sono tutte esterne all’area Parco, non costituiscono – né potrebbero mai costituire- un’estensione del Parco, né una posizione di vincolo, né la costituzione di un’area contigua preparco rispetto alla quale l’Ente Parco potrebbe avere qualsivoglia competenza, come chiarito anche in una lettera ufficiale del Ministero dell’Ambiente.
Alla luce dei chiarimenti forniti il Commissario Benedetto auspica che tutti gli Enti coinvolti vogliano rapidamente concludere il dibattito avviato, dando il proposto parere favorevole, al fine di evitare che il Parco Nazionale del Circeo perda un prezioso riconoscimento internazionale conquistato nei lontani anni ’70.

Più informazioni su