Seguici su

Cerca nel sito

Nuovo Domani: “Auguri di pronta guarigione all’associato volontario Alfredo Diorio”

Il presidente Moschella: "Spero di rivedere presto all'opera il nostro associato e delegato alla protezione civile"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Un augurio al Delegato del Sindaco alla Protezione Civile, ma prima di tutto un Amico e Associato Volontario, Alfredo Diorio di pronta guarigione impazienti di riaverlo tra loro sempre più che mai determinato a portare avanti il suo compito per il bene della collettività”. Così il Presidente dell’associazione di Protezione Civile Nuovo Domani Antonio Moschella Neo eletto dallo scorso febbraio quale Rappresentate Legale e tutti i Volontari dell’Associazione Nuovo Domani manifestano “affetto e auguri di pronta guarigione ad Alfredo Diorio attuale Delegato del Sindaco al Coordinamento dei servizi di Protezione Civile del Comune di Fiumicino, coinvolto in un incidente durante le fasi di un intervento di Protezione Civile lo scorso 26 dicembre”.“Ogni intervento richiesto dal Comune – precisa Moschella – viene trasmesso mediante la sala operativa della Polizia Locale con al comando il Com.te Dott. Galli Giuseppe, contattando il Delegato Diorio quale informato dei fatti, richiede l’intervento della Protezione Civile Nuovo Domani. Specificata la tipologia dell’intervento vengono attivate le relative squadre di volontari specificatamente attrezzati che si recano sul posto dove opera come supervisore il Delegato Diorio che constatata l’entità dell’intervento le risorse a disposizione determina il piano di intervento.Tale analisi, propria di chi ha forgiato una trentennale esperienza sul campo certificata ed attestata in ripetute classi di formazione e aggiornamenti continui, non può fare a meno del calcolo del fattore rischio che incombe su ogni intervento. Il “Rischio” è determinato dal rapporto che un evento si manifesti (frequenza) e il danno che potrebbe provocare (magnitudo)”.“Ogni nostro intervento – ribadisce Moschella – ha come base il calcolo diretto o indiretto del Rischio che corriamo e mai lo sottovalutiamo, determinando l’intervento in piena sicurezza. Poniamo in base alla formazione ricevuta elementi di protezione passiva e attiva che allontanano il fattore del rischio ma che mai possono eliminarlo del tutto. Anche in matematica la rappresentazione grafica del rischio rapportato agli elevati sistemi di protezione utilizzati (ed ai loro costi di investimento) può diminuire il suo valore ma mai lo porterà a zero disegnando una curva che lo sfiorerà ma mai lo raggiungerà. Per tanti sforzi che si possano fare per aumentare i sistemi di protezione passiva e attiva, nessuno di questi potrà mai portare il rischio al valore zero”.“Diorio in qualità di Delegato facente funzioni in vece del Sindaco era presente sul posto come supervisore, per meglio valutare la modalità di intervento su delle alberature con ramificazioni non propriamente potate e insistenti sulla carreggiata stradale in via della Muratella che creavano disagio alla circolazione dei veicoli aumentando il rischio di incidenti. La pluri-confermata esperienza di Diorio in lavori in altezza e attività di roccia e speleologia, l’imbracatura e i relativi armi di sicurezza erano stati effettuati permettendo di resistere allo strappo per  la trazione sostenuta ed evitare che lo stesso Diorio cadesse al suolo ma lasciandolo appeso a pochi metri, riportando solo le lesioni riscontrate in sede di Pronto Soccorso”. 

Francesco Petrucci

Più informazioni su