Seguici su

Cerca nel sito

Oltre 400 persone per il concerto “Ma che colpa abbiamo noi”

L’evento si ripeterà nell’estate 2014, nell’ambito del festival “Notturni - Tra le vie della musica”

Più informazioni su

Il Faro on line – Dal Team 67 ai The Asks, dai Golden Boys ai Quadrilogia, da Il Nucleo a Il Perimetro: è stato un tuffo nella scena musicale tarquiniese degli anni Settanta il concerto Ma che colpa abbiamo noi, cui hanno partecipato oltre 400 persone, presso la sala consiliare del palazzo comunale. Non un ritorno passato nostalgico, ma un rivivere le emozioni di 40 anni fa, con ancora più energia da parte dei componenti di quelli che allora si chiamavano complessi. Applausi e cori da stadio hanno scandito l’alternarsi delle band, per oltre un’ora e mezzo di puro spettacolo. «Siamo andati oltre ogni più rosea aspettava. – dichiarano gli organizzatori Giancarlo Capitani e Pietro Pacini – Tanta era la gente che anche nella Sala degli Affreschi c’erano spettatori. Molti dei musicisti sono saliti nuovamente sul palco dopo moltissimo tempo d’inattività, con un risultato eccezionale». Al concerto erano presenti il sindaco Mauro Mazzola e l’assessore allo spettacolo Sandro Celli, che hanno promesso di far rivivere l’evento nell’estate 2014, nell’ambito del festival “Notturni – Tra le vie della musica”. La cornice sarà la splendida piazza della chiesa di Santa Maria in Castello. «Ripeteremo questa esperienza la prossima estate, in un luogo magnifico. – concludono Capitani e Pacini – Uno spazio adeguato per far riassaporare l’atmosfera goliardica e di amicizia che si respirava tra le band tarquiniesi negli anni Settanta».

Più informazioni su