Seguici su

Cerca nel sito

Canoni demaniali, Fanco chiede l’accesso agli atti

"Riscontrato il rilascio di alcune concessioni in assenza di Pua"

Più informazioni su

Il Faro on line – Dopo l’ultimo consiglio non si erano più avute notizie del turbolento consigliere Fanco, unica spina nel fianco dell’amministrazione Di Fiori. Solo ipotesi di dove poteva essere finito il consigliere, chi lo dava addirittura in crociera nell’antartico su una nave russa, chi sulle Alpi Apuane… Nulla di tutto questo, sembra stando alla sottostante lettera essere stato preso nella reiterazione della richiesta di documenti per svolgere come egli stesso scrive il ruolo che gli deriva dall’essere consigliere comunale. Del resto dei ritardi sulla consegna di documenti di accesso agli atti e sulle risposte a interrogazioni consiliari, l’amministrazione si dimostra spesso carente e questo non è soltanto Fanco a denunciarlo ma anche i consiglieri Umberto  Tantari, Cristina Capraro, Stefano Ludovici. Fanco chiede della documentazione per verificare eventuali inesattezze nell’assegnazione arenile demaniali in una particolare zona del territorio.

“Nel controllo degli atti amministrativi – spiega fanco – ho riscontrato il rilascio di alcune concessioni demaniali in assenza del P.U.A. con l’aggravante che talune Concessioni Demaniali sembrerebbe siano state in ampliamento a concessioni “inesistenti”. Inoltre da una verifica e controllo del P.U.A. presentato in Regione Lazio ho riscontrato che è diverso con quello giacente al Comune di Ardea, consegnato anche alla Capitaneria di Porto (si ipotizza una sostituzione illegale dei soliti noti). Infine ho riscontrato come il Comune sia inottemperante alla richiesta dei canoni demaniali creando un’ingente danno alle casse del Comune di Ardea e della Regione Lazio”.

“A questo punto chiedo, con la massima urgenza, ai sensi del vigente Regolamento Comunale – prosegue Fanco – di prendere visione e rilascio di copia semplice, dei seguenti atti: 1) Concessioni Demaniali rilasciate dall’inizio della Legislatura Di Fiori.  2) Bando pubblico per l’assegnazione delle spiagge in base al P.U.A. 3) Ampliamenti rilasciati dall’inizio della Legislatura Di Fiori. 4) Concessione Demaniale rilasciata in Via Diomede. Si sollecitano ulteriormente, chiedendo all’Autorità in indirizzo di intervenire come da Legge per la gravissima inadempienza/inottemperanza del Comune di Ardea”.

Luigi Centore

Più informazioni su