Seguici su

Cerca nel sito

“Promozione turistica, scomparsi 64mila euro”

La denuncia dell'associazione culturale Severiana

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Faro on line – “Ben 9 iniziative per la valorizzazione turistica del Litorale romano dovevano essere finanziate e realizzate, con tanto di rendicontazione, entro il 31 dicembre 2013. Invece la cospicua somma di 64.000 euro è scomparsa nel nulla”. E’ quanto si legge in un comunicato dell’associazione sulturale Severiana. “Un vero e proprio scandalo, considerato che già un anno prima (il 30 ottobre 2012) erano stati approvati due progetti con quei fondi, di cui 51.200 euro coperti da contributo regionale e 12.800 euro dalla quota di co-finanziamento municipale”.

“Con l’arrivo a giugno 2013 del nuovo presidente del Municipio X di Roma Capitale, Andrea Tassone, si è pensato invece di stravolgere tutto: frammentare i due progetti in 9 iniziative e spostare la data al 31 dicembre. Il risultato? Nessuna iniziativa e soldi ‘scomparsi’.
Tutto ha avuto origine con la Deliberazione di Giunta Regionale n. 135/2012 con la quale si è affidato a Sviluppo Lazio S.p.A. (l’Agenzia regionale del Lazio per lo sviluppo del territorio) l’attuazione di un programma di interventi di promozione turistica da realizzarsi sulla base di proposte fornite dai Comuni del Litorale laziale, tra cui l’ex- XIII Municipio. In data 5 giugno 2013 Sviluppo Lazio S.p.A., a un anno dal bando, ha comunicato l’approvazione dei due progetti, proprio nei giorni in cui Tassone si insediava come nuovo presidente del Municipio, esigendone però l’espletazione entro il 30 settembre e la rendicontazione entro il 30 ottobre. Tassone invece il 25 settembre 2013 ha chiesto a Sviluppo Lazio S.p.A. una ulteriore proroga fino al 31 dicembre 2013, facendo pubblicare il 16 ottobre 2013 un nuovo bando di gara che non teneva conto dei due progetti approvati ma che si articolava su 9 iniziative poco attinenti al bando iniziale.
Questo nuovo bando è stato pubblicato prima che Sviluppo Lazio S.p.A. concedesse la proroga al 31 dicembre ed è stato pubblicato in modalità anomala, visto che non è presente presso l’Albo Pretorio del Comune di Roma. Tra l’altro fissava la data di scadenza delle proposte al 25 ottobre 2013, solo 10 giorni dopo la delibera dirigenziale firmata dal direttore del municipio (nr.rep. CO/2393/2013, nr.prot. CO/108088/2013)”.

“Ad oggi, 2 gennaio 2014, non risultano esser stati assegnati i 64.000 euro né risultano esser state autorizzate, realizzate e rendicontate al 31 dicembre le 9 iniziative del bando. Neppure si conosce se Sviluppo Lazio S.p.A. abbia concesso la proroga. Dubitiamo che l’attuale giunta municipale si sia fatta sfuggire questi fondi visto che ha lamentato la scarsità di risorse, cosa che sarebbe comunque grave. Il sospetto è che siano stati dirottati su nuovi bandi usciti nelle settimane scorse e di cui non si specifica la fonte di finanziamento, relativi sempre alla promozione turistica del Litorale romano. Per questa ragione l’Associazione Culturale Severiana chiederà Accesso Civico agli atti pubblici (ma che pubblici non sono) per fare luce sulla ennesima mancanza di trasparenza amministrativa, dovuta per legge, di questa Giunta”.

Più informazioni su