Seguici su

Cerca nel sito

Droga, legalizzare non è razionale scientificamente

Il faro on line - “Sono contrario a legalizzare la sostanza: dal punto di vista tecnico e scientifico non è razionale. Dopo di che, rispetterei le eventuali decisioni del Parlamento, come giusto”. È il commento fatto all’agenzia AdnKronos dal capo del Dipartimento delle Politiche antidroga della presidenza del Consiglio, Giovanni Serpelloni alla possibilità che, in un prossimo futuro, in Italia venga legalizzata la coltivazione per uso personale, e la piccola cessione, della marijuana o cannabis indica. Una possibilità , quella della legalizzazione, prospettata dall’assessore leghista lombardo all’Agricoltura, Gianni Fava, e oggi rilanciata da un disegno di legge presentato dal senatore del Pd Luigi Manconi. Serpelloni parte da un ragionamento: “è ampiamente dimostrato che a fronte di una diminuzione della disapprovazione sociale c’è contemporaneamente un aumento del consumo delle sostanze ‘nocive’, compreso tabacco e alcol. In caso di legalizzazione aumenterebbe dunque l’uso, in particolare tra i giovani. Un settore che fa molto gola alle grandi compagnie del tabacco, che da anni studiano il settore per ovviare alle recenti difficoltà nel loro settore. Non è un caso che la cannabis venga definita ‘oro verde’. Poi, certo, poi ci sono anche i piccoli produttori, che sono tantissimi: è un mercato enorme”.

Più informazioni su

Più informazioni su