Seguici su

Cerca nel sito

Il Liceo Scientifico Fermi riacquista piena autonomia

Accolta dalla Regione la proposta dell'Amministrazione di Gaeta

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Liceo Scientifico di Gaeta riacquista la piena autonomia con la costituzione dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore E. Fermi,  comprendente oltre al Liceo anche l’Istituto Tecnico Commerciale.
La Regione Lazio, nel Piano di Dimensionamento delle Istituzioni scolastiche per l’anno scolastico 2014-2015, ha accolto, infatti, la proposta presentata dall’Amministrazione di Gaeta, attraverso il piano provinciale: ovvero  l’aggregazione dei suddetti istituti  al fine di raggiungere il numero di studenti necessario per acquistare e mantenere l’autonomia. Si pone fine così al periodo di conferimento in reggenza del Liceo Scientifico Fermi, iniziato nell’anno scolastico 2012 – 2013.
L’impulso decisivo al nuovo assetto territoriale della rete scolastica, è stato dato dalla delibera di Giunta Comunale n° 305 del 30 ottobre 2013, relativa alle proposte per il dimensionamento anno scolastico 2014 – 2015, da presentare nelle sedi competenti.
“La soluzione individuata dalla nostra Amministrazione e accolta dalla Regione – dichiara il Sindaco Cosmo Mitrano – permette una più equa distribuzione della popolazione scolastica sul territorio oltre a consentire una totale autonomia ai due Istituti di Istruzione Secondaria Superiore presenti nel nostro Comune: l’Istituto E. Fermi e il G. Caboto. Due eccellenze storiche da sempre presenti a Gaeta, i cui corsi di studio vanno tutelati e la loro qualità garantita negli anni. Ci siamo impegnati nell’elaborazione di una proposta concreta, attenta alle istanze della locale popolazione studentesca, in grado di razionalizzare in modo ottimale la rete scolastica del nostro territorio. Lavorando sul requisito fondamentale del numero minimo di alunni, richiesto dalla normativa vigente per l’acquisizione di un assetto autonomo, abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissati. La Regione Lazio, recependo la nostra proposta, ne ha riconosciuto la validità ai fini di un dimensionamento scolastico volto a realizzare un’equilibrata organizzazione dell’offerta formativa complessiva ed una sempre più funzionale azione didattico – educativa, tenendo conto delle soluzioni più adeguate al soddisfacimento delle esigenze del territorio e degli studenti”.
 
Con delibera 508 del 30 dicembre 2013, la Regione Lazio  ha, dunque, costituito  l’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore E.Fermi, mediante l’unificazione del Liceo Scientifico Fermi e dell’ITC, sezione precedentemente associata all’IIS Caboto, e per quanto riguarda il ciclo scolastico primario, ha confermato l’assetto attuale degli Istituti Comprensivi Principe Amedeo e Giosué Carducci in quanto rispettano i parametri richiesti.

L’Assessore all’Istruzione Sabina Mitrano, nell’esprimere soddisfazione per l’accoglimento della proposta dell’Amministrazione, tiene a precisare che la delibera della Giunta Comunale prevedeva anche l’attivazione presso l’IISS E. Fermi di due nuovi percorsi liceali: Liceo Linguistico e Liceo Scientifico con opzione Scienze Applicate. “Tali corsi di studio – afferma l’Assessore – risponderebbero  non solo alle esigenze degli alunni, ma anche ad una maggiore richiesta, nel mercato del lavoro e nella formazione universitaria, di una più approfondita conoscenza sia dell’asse linguistico che di quello scientifico – tecnologico. Purtroppo il governo regionale non ha accolto questa nostra proposta di arricchimento dell’offerta formativa territoriale. Ma non abbandoneremo il progetto, è intenzione della nostra Amministrazione ripresentarlo appena possibile”.

Più informazioni su