Seguici su

Cerca nel sito

Igiene Urbana: affidato il servizio alla Ecocar Srl

Parte la differenziata in gran parte del territorio cittadino

Più informazioni su

Il Faro on line – La svolta decisiva nel servizio di igiene urbana a Gaeta ha finalmente un nome: Ecocar srl, è questa la ditta che si è aggiudicata la procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento della gestione integrata dei rifiuti sul territorio cittadino da realizzarsi attraverso l’estensione della differenziata.
Si conclude, così, l’iter del bando di gara europeo, indetto dall’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Cosmo Mitrano, che assegna  l’importante servizio alla ditta vincitrice per un periodo di 6 anni, prorogabile per altri tre, al costo complessivo annuale di 5.491.832,50.
Per il Sindaco Mitrano il 2014 sarà l’anno del cambiamento concreto della città, che si realizzerà anche attraverso il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti: “Nuova ditta, nuove metodologie e, prima di tutto, un nuovo approccio culturale sono fattori determinanti per vincere la sfida dettata dalla necessità di raggiungere un elevato livello di differenziata. E nel contempo  dare vita ad una città più pulita ed ecosostenibile. Continuità, efficacia ed efficienza dovranno caratterizzare il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti che estende il porta a porta a gran parte del territorio. Ma non basta, dobbiamo necessariamente fare appello al senso civico di ciascuno di noi per ottenere risultati concreti. Dobbiamo impegnarci tutti nel modificare radicalmente abitudini e atteggiamenti, poiché saranno necessarie attenzioni, sino ad oggi, sconosciute nella nostra quotidianità. Invito i miei concittadini a collaborare fattivamente per superare il gap che rende Gaeta poco virtuosa in materia di differenziata e riciclo. Piccoli sforzi per fare più bella e più vivibile la nostra città”.

La raccolta differenziata dei rifiuti riguarderà l’umido, la plastica, il metallo, il vetro, la carta il cartone e l’indifferenziato ovvero i materiali non riciclabili. Essa si svilupperà con due modalità e due tecnologie diverse, applicate in base alle caratteristiche di densità abitativa e geomorfologiche del territorio gaetano: porta a porta e conferimento intelligente presso cassonetti stradali.

 Nell’ambito urbano (prevalentemente individuabile nella fascia compresa tra il mare ed la strada Flacca, con eccezioni formate da alcune aree situate  superiormente ma sempre densamente abitate) i rifiuti saranno raccolti con un sistema spinto di “porta a porta”.  Ad ogni utenza verranno consegnati i kit per la raccolta, composti da bidoncini di vari colori a seconda della tipologia, sacchetti di plastica e calendario di raccolta. In particolari condizioni (abitazioni con giardino) potranno essere distribuite le compostiere. Tale modalità di raccolta, in fase sperimentale, si sta già attuando nella zona di “Corso Italia”, in Via Garibaldi e traverse. Da metà ottobre il porta a porta è stata estesa a tutte le attività commerciali della città che producono umido.
Mentre nelle zone del territorio più lontane dal centro urbano e meno densamente abitate, la raccolta, sempre basata sulla differenziazione del rifiuto, sarà del tipo stradale ovvero non avverrà per mezzo di bidoncini corrispondenti ad ogni numero civico, ma attraverso il conferimento indirizzato presso contenitori stradali distribuiti razionalmente sul territorio. Il conferimento, però,  presso i cassonetti o le  isole ecologiche mobili sarà, ovviamente, di tipo “Intelligente”. Ogni utente abilitato al conferimento presso il punto corrispondente alla data zona sarà in possesso di chiave o tessera  elettronica in grado di riconoscere il soggetto abilitato ed il rispetto o meno degli orari stabiliti per il conferimento. Tale accorgimento consente di evitare che cittadini residenti in zone dove è operativo il “porta a porta” conferiscano invece non correttamente nei cassonetti situati in zone diverse da quelle di residenza. Un servizio a chiamata provvederà al ritiro dei cosiddetti rifiuti “ingombranti”.
Resta ferma la possibilità, per ogni abitante di Gaeta, di conferire personalmente rifiuti differenziati, dalla carta al vetro, dai grandi ai piccoli  elettrodomestici, dal frascame agli oli vegetali di cucina, presso la locale isola ecologica sul Lungomare Caboto. Sono previste successive riduzioni in bolletta per i cittadini che vorranno usufruire di questo servizio.

La ditta aggiudicataria dovrà svolgere, come previsto dal bando, anche altri servizi essenziali per la città quali: la manutenzione del verde e la pulizia delle spiagge, un sistema di raccolta organizzato dei rifiuti cimiteriali, la pulizia delle caditoie stradali. Infine una particolare attenzione dovrà essere rivolta alla pulizia delle vie cittadine con l’utilizzo di macchine lava strada, oltre alle spazzatrici e ad interventi mattutini mirati, nelle zone della “movida”. Previsti altresì servizi per la rimozione dei residui da gomma masticante e per l’eliminazione delle deiezioni animali sui percorsi principali di Gaeta.

Piena soddisfazione per la conclusione della gara ad evidenza pubblica è espressa  dall’Assessore alle Politiche Ambientali Alessandro Vona che ritiene il nuovo servizio in grado di raggiungere alte percentuali di differenziata. “Confido nell’ampia partecipazione della cittadinanza che ha già dimostrato impegno e volontà nelle zone dove  è attivo il porta a porta in via sperimentale. Tale atteggiamento collaborativo, unitamente ad un’ottimizzazione  e ad  un’efficiente programmazione  del servizio, utilizzando stessi mezzi e stesso personale, ha già consentito  di superare il 20% di differenziata: dato eclatante se si pensa che siamo partiti nel giugno 2012 da uno scarso 8%”.
L’Assessore Vona, inoltre, convinto della necessità di fornire un’esaustiva informazione ai cittadini e chiarire ogni dubbio, rassicura sulla realizzazione di una capillare ed efficace campagna di comunicazione che si sostanzierà in incontri pubblici, dépliant e locandine di facile e rapida comprensione con l’indicazione di cosa, come, dove e quando differenziare, news puntuali attraverso il sito istituzionale e i principali media, info point ed uffici comunali competenti a disposizione per ulteriori delucidazioni.

Più informazioni su