Seguici su

Cerca nel sito

Sanità, i Sindaci del comprensorio uniti per risolvere il problema

De Meo: "Necessario un incontro istituzionale con Zingaretti per analizzare congiuntamente le difficoltà che denunciamo da mesi"

Più informazioni su

Il Faro on line – Il 30 Dicembre scorso il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo ha inviato l’ennesima lettera al Commissario ad acta della Sanità regionale Nicola Zingaretti per sottoporgli nuovamente la drammatica situazione della Sanità territoriale, con richiesta di intervenire immediatamente per dare risposte adeguate al Presidio Centro e specificatamente all’Ospedale “San Giovanni di Dio”.

«A nome di tutti i Sindaci e dei cittadini del nostro comprensorio – afferma De Meo – ho chiesto ancora una volta a Zingaretti un incontro istituzionale diretto per analizzare congiuntamente le problematiche che denunciamo da mesi, preavvisando che se anche questa volta non avremmo ottenuto alcun riscontro subito dopo le festività natalizie, saremmo stati costretti a sospendere il corretto approccio istituzionale sinora mantenuto convocando un’assemblea pubblica con tutte le comunità comprensoriali e scendendo in piazza, finanche manifestando a Roma presso la sede della Regione Lazio. Considerato che alla data odierna non è pervenuta alcuna comunicazione in merito, i Sindaci di Fondi, Campodimele, Monte San Biagio, Lenola e Sperlonga si riuniranno nuovamente domani, Venerdì 10 Gennaio, per le determinazioni da intraprendere a fronte dell’inspiegabile reticenza del Commissario Zingaretti. A seguito della visita effettuata nella giornata di ieri presso il “Santa Maria Goretti” di Latina, dove ha potuto constatare le difficoltà in cui versa il nosocomio del capoluogo, il Ministro della Sanità Beatrice Lorenzin ha dichiarato che “il diritto alla salute resta il primo obiettivo e deve essere ai massimi livelli” e si è impegnata a convocare un tavolo tecnico con Zingaretti per discutere dei problemi della Sanità della nostra provincia. Auguriamo di cuore al Ministro Lorenzin di riuscire nel suo intento, dato che inspiegabilmente noi Sindaci non siamo stati presi minimamente in considerazione».

Più informazioni su