Seguici su

Cerca nel sito

Barriere antirumore sulla Roma-Lido, approvata la proposta di Sel

“Abbiamo chiesto di destinare i fondi stanziati per il secondo stralcio, circa 3 milioni di euro, al miglioramento del servizio"

Più informazioni su

Il Faro on line – Approvata all’unanimità la “Richiesta di cancellazione della seconda fase di costruzione delle barriere antirumore lungo la linea Roma-Lido”, presentata dal Gruppo Sel a firma di Filippo Lange e Eugenio Bellomo, già proposta dal nostro Circolo insieme al Comitato Sentinelle degli Alberi.
“Abbiamo chiesto – Spiegano Denise Lancia ed Enrico Todini – di destinare i fondi stanziati per il secondo stralcio, circa 3 milioni di euro più Iva e quelli eventualmente risparmiati dal primo stralcio, al miglioramento del servizio Roma-Lido anziché alla realizzazione degli assurdi ed inutili pannelli antirumore, un’opera che suscita grandi perplessità tecniche e di risultato e che ha visto la strenua opposizione della cittadinanza, organizzata in Comitato Sentinelle degli Alberi, con più di 5mila firme raccolte e i presidi per evitare il taglio degli alberi e lo stravolgimento del nostro territorio”.
“Per ovviare al problema del rumore esistono e sono possibili altre soluzioni alla costruzione di un muro alto in alcuni tratti quasi 6 metri, intervenendo alla fonte del rumore e utilizzando gli studi e le tecnologie più avanzate adottate ormai da tutti i paesi europei, come proposto dal Comitato “Sentinelle degli Alberi”, di meno impatto ambientale e di basso costo, e, addirittura,  a costo zero (come la riduzione della velocità del treno in alcuni tratti)”.
“Un esempio di buona politica che nasce dal confronto e dalla collaborazione con i cittadini e con le loro legittime richieste e proposte, capace di ottimizzare l’utilizzo delle scarse risorse pubbliche a vantaggio di tutti i cittadini,  che auspichiamo trovi il giusto accoglimento nelle sedi istituzionali superiori”.

Più informazioni su