Seguici su

Cerca nel sito

“Bene la mostra di Libero De Libero”

Il plauso del Sindaco per il rinnovato interesse all'artista fondano

Più informazioni su

Il Faro on line – Il Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e l’Assessore alla Cultura Lucio Biasillo hanno inviato una nota al Dirigente della Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale Pier Luigi Mattera e alla Responsabile Mostre e Prestiti Maria Catalano per esprimere il sentito l’apprezzamento dell’Amministrazione comunale e della Città di Fondi per l’organizzazione della mostra “Libero de Libero e gli artisti della Cometa”, che sarà aperta al pubblico dal 29 Gennaio al 27 Aprile 2014.

La mostra vuole favorire la conoscenza di Libero de Libero (Fondi 1903 – Roma 1981), uno dei più raffinati intellettuali del ‘900, che fu un grande innovatore del gusto artistico italiano grazie a una curiosità e a una intuizione d’impronta cosmopolita che traevano linfa dai suoi numerosi campi di attività: poeta, scrittore, cronista d’arte, sceneggiatore, organizzatore culturale.
La mostra, in particolare, ripercorre la straordinaria esperienza di de Libero alla guida della galleria “La Cometa”, esponendo 40 opere di artisti da lui sostenuti e lanciati che oggi appartengono alla collezione permanente della Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale, quali Afro, Milena Barilli, Giuseppe Capogrossi, Giovanni Colacicchi, Felice Casorati, Ferruccio Ferrazzi, Nino Franchina, Guglielmo Janni, Carlo Levi, Giacomo Manzù, Roberto Melli, Fausto Pirandello, Gino Severini, Alberto Ziveri. Completano la selezione una serie di ritratti di Libero de Libero, eseguiti dai più importanti artisti del Novecento e provenienti da collezione privata.
Accanto alle opere, sarà esposto un nucleo di inediti materiali d’archivio provenienti dalla Quadriennale – che di recente ha ricevuto dagli eredi di de Libero il suo fondo privato – e non ancora accessibile al pubblico per la consultazione.
Il catalogo della mostra “De Libero e gli artisti della Cometa”, pubblicato da Palombi Editori, si avvale dei contributi di Giuseppe Appella, Lorenzo Cantatore, Alessandra Grandelis, oltre che delle curatrici della mostra Maria Catalano, Federica Pirani, Assunta Porciani.
In concomitanza della mostra la RAI, attraverso la sua direzione Teche, ha prodotto un documentario di Silvana Palumbieri dal titolo “Gli approdi di de Libero”, che verrà presentato in mostra. Ulteriori iniziative, quali conferenze, incontri, proiezioni, sono previste durante il periodo di apertura della mostra al fine di valorizzare la ricchezza del materiale documentario e visivo che gravita intorno la figura di Libero de Libero.
La mostra alla Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale avviene in un momento di rinnovato interesse per la figura di de Libero, il cui studio è fondamentale per ricostruire la fitta rete di relazioni, non ancora del tutto sondate, tra artisti, poeti, scrittori che caratterizza la scena artistica italiana di lunga parte del Novecento.
Proprio al fine di valorizzare maggiormente la figura e l’opera di questo finissimo intellettuale, il Sindaco De Meo e l’Assessore Biasillo hanno espresso a nome dell’Amministrazione comunale di Fondi la disponibilità a contribuire alla predisposizione di iniziative congiunte finalizzate ad una adeguata rivalutazione di Libero de Libero.

Più informazioni su