Seguici su

Cerca nel sito

Fiumicino calcio: Giovanissimi, il sogno continua

"I ragazzi sono stati bravi e reagire sfiorando più volte il vantaggio ma ci manca qualcosina"

Più informazioni su

Il Faro on line – Finisce uno a uno lo scontro al vertice tra Fiumicino Calcio e Sporting Tanas. Aggancio rimandato ma vetta lì a un solo punto. “È stata una partita molto dura, giocata in maniera maschia con tanto agonismo, ma sportiva fino alla fine – spiega mister Orlando -. Abbiamo iniziato molto bene, al contrario della settimana scorsa, giocando un ottimo primo tempo. Siamo anche andati in vantaggio con uno schema d’angolo e rischiato di raddoppiare in un altro paio di occasioni con Caian molto ispirato. Nel secondo tempo la partita è stata abbastanza equilibrata ma al decimo, su una rimessa laterale, abbiamo preso gol. I ragazzi sono stati bravi e reagire sfiorando più volte il vantaggio ma ci manca qualcosina. Dispiace ma va bene così. Alla fine è stata una partita equilibrata. Avevamo qualche defezione importante. Casavecchia e Di Martino ci sono mancati parecchio. Prendiamo questo pareggio contro una grande squadra, consapevoli che se giochiamo come sappiamo ed evitiamo cali di concentrazione possiamo battere chiunque”.

ALLIEVI Gli Allievi ’97 giocano bene, mettono sotto il Casalotti, ma escono dal campo con zero punti per un rigore dubbio. Mister Negri non fa drammi: “È stata una bellissima partita persa a sette minuti dalla fine. Di fronte avevano una squadra fortissima. Devo fare i miei complimenti ai ragazzi. Noi non siamo stati da meno. Abbiamo mostrato grande maturità e personalità. Abbiamo un grande gruppo che sta migliorando a vista d’occhio”. Pur giocando fuori casa i rossoblù iniziano attaccando, sfiorano il vantaggio, poi vanno sotto su calcio piazzato. Negri chiede di non mollare, i ragazzi lo seguono. E nel secondo continuano a spingere. De Marchis fa 1-1 con una sassata da fuori. Rischia di passare ma prende il gol beffa a una manciata di minuti dal fischio finale su un rigore molto dubbio. “Stiamo lavorando duramente, i ragazzi stanno crescendo – spiega Negri -. Le varie convocazioni nella juniores li stanno forgiando. È una sconfitta immeritata ma abbiamo giocato una bellissima partita sul piano tecnico e di personalità. Questa è una squadra che ha futuro”.

Finisce pari e patta l’atteso derby tra Fiumicino Calcio e Palidoro. Ma i rossoblù si mangiano le mani dopo un match dominato per lunghi tratti. Partono forte i ragazzi di mister Frisicaro che vanno in vantaggio con Petrone, bravo a raccogliere una respinta corta del portierino ospite: 1-0. Il Palidoro è stordito, il Fiumicino prova a chiuderla. Il forcing dura almeno mezzora ma la palla non vuole entrare. Bomber Furia è squalificato, le occasioni non mancano ma non va. Alla prima mezza occasione il pareggio con un pallonetto che beffa il nostro numero uno. Peccato. Nel secondo partita in fotocopia. Tante occasioni ma è il Palidoro a passare con una punizione dal limite sotto il sette. Il Fiumicino prova a riprenderla, ma sbaglia due gol grossi grossi. Poi il meritato pareggio con Marfella. Si potrebbe anche vincere nel finale, ma la giornata è di quelle storte. “Peccato – commenta mister Frisicaro -. Dopo la grande partita contro il Casal Bernocchi oggi un piccolo passo indietro. Dispiace. Potevamo vincere, ma non è andata”.

Più informazioni su