Seguici su

Cerca nel sito

Occupazione e produttività, sciopero generale dei dipendenti comunali

L'Assemblea dei lavoratori: "Chiediamo un riequilibrio delle risorse stanziate"

Più informazioni su

Il Faro on line – Sbilanciamento delle risorse economiche. Dipendenti comunali di Ardea sul piede di guerra. Le organizzazioni sindacali (Cgil, Fp, Cisl, Fp, Uil, Fpl) e le Rsu hanno indetto uno sciopero generale per il 4 febbraio dalle ore 11.00 alle ore 14.00 (tre ore) con un presidio sotto la sede del Comune in Via Garibaldi. “Non è più praticabile – spiegano dall’Assemblea dei lavoratori del Comune di Ardea – un sistema e un organizzazione del lavoro interna all’Ente che ha portato, negli anni, un sostanziale e significativo sbilanciamento delle risorse economiche a vantaggio di pochi dipendenti”.

Andiamo nello specifico…

“Non appare più sostenibile finanziare con risorse pari a 170.000 euro 15 posizioni organizzative e con ulteriori 50.000 euro 50 specifiche responsabilità, lasciando alla produttività collettiva, cioè a tutti i dipendenti la somma irrisoria di 80.000 euro. Gli importi che ne conseguono per la produttività appaiono largamente insufficienti per motivare adeguatamente una organizzazione sottodimensionata come forse in nessun altro Comune della Provincia (130 dipendenti per una popolazione di oltre 40.000 abitanti)”.

Cosa chiedono le organizzazioni sindacali?

“Di avviare un confronto serrato con l’Amministrazione affinché si raggiunga un riequilibrio sostanziale delle risorse stanziate a favore della produttività collettiva e individuale. Chiediamo inoltre che l’accesso alle posizioni organizzative e delle particolari responsabilità avvenga sulla base di regolamenti che riconoscano l’esperienza, la competenza, i titoli culturali e non ultimo il sistema di valutazione dell’Ente quali unici parametri per l’assegnazione degli  incarichi”.

In caso di mancato accordo?

“Diamo  mandato alle organizzazioni sindacali di proclamare lo stato d’agitazione ovvero di agire a tutela degli interessi diffusi di tutti i lavoratori del Comune di Ardea”.

Per il personale turnista che svolge i servizi pomeridiani lo sciopero si effettuerà a inizio turno per tre ore per consentire allo stesso la partecipazione al presidio. Le parti che sottoscrivo la proclamazione rimangono comunque disponibili alla risoluzione della controversia previa convocazione dell’Ente interessato e sottoscrizione di specifico accordo.

Riccardo Ragozzini

Più informazioni su