Seguici su

Cerca nel sito

Tarquinia, Fare Verde bonifica la spiaggia

Volontari in azione. Recuperate 600 bottiglie di plastica, 50 di vetro e una ingente quantità di polistirolo

Più informazioni su

Il Faro on line – C’era anche un casco per motociclista nella montagna di rifiuti raccolti stamattina, domenica 19 gennaio, dai volontari dell’associazione ambientalista Fare Verde sulla spiaggia delle Saline a Tarquinia Lido (VT). Ingente la quantità di rifiuti raccolti dai volontari: 600 bottiglie di plastica, 60 contenitori in vetro e 30 in metallo, tantissimo polistirolo.
Tra i rifiuti più “curiosi” raccolti sull’arenile spiccano: un casco per motociclista, un tubo di plastica lungo 4 metri, un ombrellone, due pneumatici per autovettura, una bombola di gas da campeggio.
L’iniziativa, denominata “Il Mare d’Inverno” ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Provincia di Viterbo.

“Il mare e le spiagge – ha dichiarato Silvano Olmi, vice presidente nazionale di Fare Verde – fanno parte dell’ambiente naturale e devono essere tenute pulite sempre, non solo nei mesi estivi. Sollecitiamo le autorità competenti, Regione e Ardis in particolare, a mettere in atto interventi a protezione della spiaggia dalle mareggiate che mettono a rischio l’esistenza della Riserva Naturale denominata Salina di Tarquinia.  Infatti – ha concluso Olmi – il mare, lentamente ma inesorabilmente, ogni inverno inghiotte metri di arenile e le onde rischiano di invadere l’oasi naturalistica.”

Determinante per la buona riuscita della manifestazione è stata la ormai consolidata collaborazione con il personale dell’Ufficio Territoriale per la Biodiversità del Corpo Forestale dello Stato, guidato dalla dottoressa Lorenza Colletti e dal comandante del posto fisso delle Saline assistente Capo Decimo Rosi. Hanno dato il loro contributo all’iniziativa l’associazione sportiva “Blue Sea” e l’associazione AVAD.

Quella di oggi è stata l’anticipazione della giornata nazionale che Fare Verde organizza in Italia da 25 anni e a Tarquinia dal 1993. Infatti, la seconda operazione di pulizia si terrà domenica prossima, 26 gennaio 2014, sulla spiaggia di San Giorgio e in contemporanea in varie spiagge in  tutta la Penisola.

Più informazioni su