Seguici su

Cerca nel sito

L’Andreoli perde al tie-break rimontata da Cuneo

 Non sono bastati 30 punti di Starovic per piegare la compagine di Piazza

Più informazioni su

Il Faro on line – Gara dai due volti quella giocata al PalaBianchini tra l’Andreoli e la Bre Lannutti valida come anticipo della terza giornata di ritorno. I primi due set a favore del Latina che poi si è fatto riprendere e superare al tiebreak da Cuneo. Non sono bastati 30 punti di Starovic per piegare la compagine di Piazza che le ha provate tutte cambiando in continuazione il sestetto per aggiudicarsi la posta più grande. Esordio in maglia biancoblu di Francesco Fortunato ex di entrambe le parti.

L’Andreoli parte subito bene con Starovic al servizio (un ace) si porta sul 5-1 e poi con un ace di Skrimov allunga 8-2, continua ad allungare con Verhees 15-7, Piazza prova la carta Rauwerdink e poi cambia la diagonale con Gonzalez e Rouzier in campo ma la situazione non cambia e una pipe di Skrimov chiude il set 25-18.

Nel secondo set Piazza lascia in campo Rauwerdink e s’inizia in equilibrio poi un muro dell’ex Rauwerdink porta il Cuneo avanti 6-9 e con il laziale Maruotti 18-12, con Starovic al servizio Latina recupera 11-12, un ace per parte prima del muro di De Togni per il 15-19, l’Andreoli non molla e torna in gara con un muro di Gitto e poi l’atleta pontino (2 ace) in battuta mette in difficoltà la ricezione avversaria per il sorpasso 22-20 e la pipe di Skrimov chiude il parziale 25-23. Piazza conferma la diagonale Gonzalez-Rouzier con Rauwerdink in campo che porta subito i suoi sullo 0-3, Latina recupera sul 6-6 gli ospiti allungano con Rauwerdink 12-15 e poi il rientrante Casadei porta il più quattro sul 16-20, l’Andreoli con Gitto al servizio e Skrimov in attacco e a muro porta la parità ma è Alletti a chiudere il parziale sul 23-25.

Si torna in campo nel quarto set con i sestetti che hanno chiuso il set precedente e con due muri Cuneo si porta sul 5-8, muro di Gitto (12-13), muro di Rauwerdink (18-21), è poi la volta di Starovic sempre a muro (20-21), Gonzalez e Maruotti portano il 20-24 per il punto del 21-25 di De Togni. Tiebreak con DeRocco in campo al posto di Skrimov (crampi), muro di Maruotti e invasione di Sottile (1-4), contrattacco Starovic (3-4), muro di Casadei (3-6); muro di Gonzalez (5-9), errore di Starovic (5-10), contrattacco di Casadei (6-12), errore al servizio di Starovic per il 9-15. 

LA GARA – Dario Simoni schiera Sottile in regia e Starovic opposto, Gitto e Verhees al centro, Skrimov e Fragkos di banda con Rossini libero. Roberto Piazza risponde con Coscione al palleggio e Casadei opposto, De Togni e Kohut centrali, Maruotti e Antonov schiacciatori, De Pandis libero. Muro di Sottile, errore di Kohut e ace di Starovic, 5-1 e Piazza chiede tempo. Si rirende con un contrattacco di Skrimov (6-1), ace Srimov (8-2) dentro Rauwerdink, muro di Maruotti (9-5), errore di formazione per Cuneo e ace di Sottile, 12-5 per il timeout tecnico.

Primo tempo di Verhees (15-7), sul 15-8 dentro Rouzier e sul 16-8 si completa la diagonale con Gonzalez, muro di Rouzier (16-10) e sul 20-13 i piemontesi fermano il gioco. Gonzalez manda out (23-15), errore di Verhees (23-17), una pipe di Skrimov chiude il parziale 25-18.Secondo set con Rauwerdink confermato, errore Skrimov (0-2), contrattacco del bulgaro e muro di Sottile (3-2), dentro Gonzalez, dentro anche Rouzier, muro di Gonzalez ed errore di Starovic (4-6), muro di Rauwerdink (6-9), contrattacco di Maruotti per l’8-12 del tempo tecnico. Contrattacco di Skrimov e Verhees di prima intenzione (11-12), ace Rouzier (11-14), ace di Skrimov (13-14), dentro Alletti sul 14-16, muro di De Togni (14-17), incomprensione nel campo di Latina, 15-19 e Simoni chiama tempo. Dentro Paris per il servizio, muro di Gitto (17-19) e i piemontesi chiedono tempo. Contrattacco di Skrimov e ace di Gitto (20-20) e Piazza chiede tempo.

Si riprende con un altro ace di Gitto e contrattacco di Skrimov (22-20), dentro Antonov, dentro Fortunato che fa il suo esordio con Latina, pipe di Skrimov per il 25-23.   Piazza conferma la diagonale Gonzalez-Rouzier con Rauwerdink in campo anche nel terzo set, contrattacco di Rauwerdink ed errore di Skrimov e ancora l’olandese (0-3), ace di Starovic (3-4), primo tempo di Kohut (3-6), contrattacco Starovic ed errore di Rouzier (6-6), errore Fragkos (7-9) per il 10-12 del tempo tecnico. Pipe di Rauwerdink (12-15), errore di Rouzier (15-16) dentro Casadei, dentro Alletti per la battuta, contrattacco Casadei, 15-18 e Simoni chiede tempo. Contrattacco Casadei (16-20), contrattacco di Starovic, 18-20 e Piazza ferma il gioco. Dentro Fortunato per alzare il muro, contrattacco di Skrimov (20-21), timeout Cuneo. Si riprende con un muro di Skrimov (21-21), Alletti di prima intenzione chiude il set sul 23-25.

Si torna in campo nel quarto set con i sestetti che hanno chiuso il set precedente, contrattacco di Skrimov (1-0), contrattacco di Rauwerdink (1-2), muri di Alletti e Gonzalez, 5-8 e timeout Latina e il gioco si riferma sul 9-12 per il tempo tecnico. Muro di Gitto (12-13), muro di Rauweridink (18-21) e i pontini fermano il gioco e sul 19-21 è la volta di Cuneo. Muro di Starovic (20-21), Gonzalez di prima intenzione e contrattacco di Maurotti (20-24) e De Togni mette a terra la palla del 20-25.Tiebreak con DeRocco in campo, muro di Maruotti e invasione di Sottile (1-4), contrattacco Starovic (3-4) dentro Antonov, muro di Casadei (3-6) e si cambia campo sul 5-8. Muro di Gonzalez, 5-9 e timeout Latina. Errore si Starovic (5-10), rientra Maruotti, contrattacco di Casadei (6-12), errore al servizio di Starovic per il 9-15. 

Le dichiarazioni

Dario Simoni: “Nei due giorni che ci siamo allenati abbiamo subito un calo fisico dopo un’ora e oggi si è ripetuto. Era quello che temevo. Abbiamo espresso un ottimo gioco per due st e poi hanno pesato i pochi allenamenti e siamo calati di ritmo”. 
Salvatore Rossini: “oggi penso che abbiamo disputato nei primi due set la migliore pallavolo di quest’anno. Il terzo set terminato in quel modo ci ha un po’ spenti. Credo che ci siano stati dei miglioramenti nel nostro gioco. Domenica vinceremo con Vibo.” 
Jeroen Rawerdink: “Sapevamo che era una gara difficile contro una squadra motivata dopo un esonero. Noi eravamo preparati per una gara lunga. Noi stiamo meglio fisicamente di loro, ma abbiamo tante cose da migliorare. Nei primi due set non abbiamo usato la testa subendo molto le loro battute. Un ritorno a Latina dopo lo stupendo anno passato. Spero per Latina che si possa riportare sotto in classifica”.
Gabriele Maruotti: “Loro sono partiti alla grande e noi l’abbiamo subiti ma poi siamo riusciti ad imporci nel ritmo”. 

I tabellini

Andreoli Latina-Bre Lannutti Cuneo 2-3 (25-18, 25-23, 23-25, 21-25, 9-15)

Andreoli Latina: Fragkos 6, Gitto 10, Starovic 30, Skrimov 23, Verhees 8, Sottile 4; Rossini (L), Fortunato, Paris, DeRocco. Ne: Michalovic, Tailli (L), Noda. All. Simoni.
Bre Lannutti Cuneo: De Togni 12, Casadei 10, Antonov 4, Kohut 3, Coscione, Maruotti 16; De Pandis (L), Rauwerdink 11, Gonzalez 7, Alletti 5, Rouzier 8. Ne: Marchisio (L). All. Piazza

ARBITRI: Rapisarda, Zucca
NOTE Durata set: 22‘, 28‘, 27‘, 25‘, 14‘; totale 1h56’Spettatori 748 per un incasso di 3298 euro
Andreoli Latina: battute vincenti 7, battute sbagliate 21, muri 7, errori 7, attacco 52%.
Cuneo: bv 2, bs 14, m 12, e 6, a 50%.
MVP: Javier Gonzalez
Video Check 3° set, 2-4 su ace di Starovic richiesta da Cuneo, confermata 3-4
 

Più informazioni su