Seguici su

Cerca nel sito

La Lazio ferma la corazzata bianconera

Il Faro on line - La Lazio ha imposto il pareggio ai bianconeri scesi all’Olimpico con la migliore formazione. Mister Reja  rinforzava il centrocampo davanti ad una difesa a tre con Dias, Cana e Biava ad attendere le due punte di Conte. La partenza era di marca tutta piemontese con un continuo possesso palla interrotto dalle ripartenze degli esterni di casa. Il primo pericolo era per i difensori juventini con Klose lesto a rubare la palla a Buffon messo in difficoltà da un retropassaggio maldestro di Bonucci. Al 24’ i biancocelesti passavano. Konko vedeva l’inserimento di Klose che eludeva l’uscita di Buffon, al quale non restava altro che stendere il tedesco. Rosso per il portierone nazionale e Candreva preciso nella trasformazione con palla a sinistra e Storari a destra.

I ragazzi di Conte provavano a rialzare la testa, ma l’unica azione degna di nota era una girata nel cuore dell’area da parte di Llorente, parata da uno ottimo Berisha. All’ultimo giro di orologio, il pur bravo Massa, non concedeva un nuovo penalty per un evidente fallo di mano di Buonucci, che stoppava in maniera cestistica un pallonetto di Hernanes. Nella ripresa i biancocelesti arretravano il raggio d’azione e la pressione dei campioni d’Italia portava al pari. Azione insistita di Lichsteiner sulla destra e cross perfetto che Llorente tramutava in un colpo di testa imparabile per Berisha. Con trenta minuti a disposizione Conte incitava i suoi ad andare avanti, ma a parte un tiro insidioso di Tevez, la porta di casa non correva particolari pericoli. Anzi era la Lazio ad andare vicina al colpaccio in ben tre occasioni. Prima Klose sorprendeva tutti i difensori bianconeri impattando di testa una punizione ben calciata da Ledesma. Sul colpo a botta sicura del tedesco Storari compiva un miracolo alzando la palla sotto la traversa. Cinque minuti dopo, nuova punizione di Ledesma e nuovo stacco di Klose, con nuova parata di Storari.

A pochi minuti dal fischio finale il neo entrato Keita seminava il panico nella difesa di Conte e dal limite sfoderava un tiro a giro che si infrangeva sul palo a Storari battuto. Alla fine un buon punto e la conferma che il nuovo corso del tecnico friulano ha ricompattato un gruppo che sembrava ormai finito. Il mister ha affidato le chiavi della macchina ai suoi fedelissimi, Dias ,Biava Ledesma e Klose, e il risultato si è visto, con una risposta di carattere anche di fronte ad un avversario decisamente superiore. Ora scatta l’ultima settimana di mercato per cercare di rinforzare la rosa in vista dell’Europa League e del finale di stagione. Il quinto posto dista solo pochi punti e anche se la concorrenza è nutrita, la squadra ammirata ieri sera non deve precludersi il sogno. 
Alessandro Brandi

LAZIO-JUVENTUS 1-1 (26’ Candreva rig, , 60’ Llorente) arbitro Massa


 

Più informazioni su

Più informazioni su