Seguici su

Cerca nel sito

Sabaudia, riflettori accesi sul Carnevale

La manifestazione consente di creare aggregazione non solo durante lo svolgimento delle diverse sfilate, ma per un lungo periodo dell’anno

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Amministrazione Comunale di Sabaudia con soddisfazione plaude alla Regione Lazio che con la concessione di un contributo di  9.000,00 euro consente anche in tempi difficili come questi, di mantenere viva la tradizione del “Carnevale Pontino”. Il progetto ha una valenza trasversale sia all’interno dell’Ente, perché vede coinvolti i diversi Settori del Comune,  sia rispetto, ai Comuni limitrofi di Pontinia,  San Felice Circeo e Terracina con la collaborazione delle rispettive Pro Loco, un territorio molto vasto che abbraccia un comprensorio che ha molti aspetti in comune e un bacino di utenza notevole. La manifestazione consente di creare aggregazione non solo durante lo svolgimento delle diverse sfilate, ma per un lungo periodo dell’anno da parte dei volontari che si fanno carico dell’allestimento dei carri e dell’organizzazione dei diversi gruppi di rappresentanza. Durante il carnevale infatti prevale la voglia di frivolezza, di abbandono, il desiderio di mascherarsi assumendo una nuova e diversa identità. Il Carnevale Pontino si svolgerà attraverso una serie di appuntamenti che si ripeteranno come per i decorsi anni secondo il seguente calendario:

•    Borgo Vodice Domenica 9 Febbraio 2014 ore 14,30

•    Sabaudia Domenica 23 Febbraio 2014 ore 14,30

•    Sabaudia  Martedì 4 Marzo  2014 ore 14,30

 stilato di comune accordo ed articolato in una sfilata di carri allegorici a tema, che coinvolgeranno  le comunità, i borghi e le frazioni dell’intero comprensorio dei diversi comuni interessati dal progetto. “Al termine della manifestazione”, dichiara il Sindaco Maurizio Lucci, “si organizzerà una manifestazione di chiusura con musica, balli, intrattenimento, degustazione di frappe ed eventualmente il classico rogo del re e della regina del Carnevale, quale segno di buon auspicio per la stagione primaverile ed estiva in procinto di arrivare”. Il Comune di Sabaudia, accanto a queste attività  di rito ed ormai consolidate, per il 2014  intende ampliare il Progetto anche allo Sport e ai Servizi Sociali, affinché la trasversalità di questa ricorrenza che affascina bambini ed adulti diventi mezzo di aggregazione sociale attraverso l’utilizzo del gioco non competitivo. “Si prevede infatti”, afferma l’Assessore Marilena Gelardi, “di organizzare diverse squadre rappresentative dei rioni e frazioni e borghi del territorio che, in maschera si affrontino in giochi popolari e “antichi”. I “pulcinella” competeranno con gli “arlecchino” nel tiro alla fune, i “meneghelli” si batteranno con i “balanzoni” nella corsa al sacco e così via.

Le “fatine” si sfideranno al gioco della campana, i “batman” e i “principi” salteranno a corda con l’aiuto delle “reginette” e “topoline”. Insomma una manifestazione ricca di  giochi e divertimenti all’insegna dell’allegria e della condivisione.

Più informazioni su